Yognuo Flash Recensione e Comparativa – YN 560 – YN 560 II – YN 565 EX

Come forse saprete sono un assiduo utilizzatore dei flash speedlite Yongnuo. Li trovo affidabili, economici, abbastanza potenti, stabili e portatilissimi.

Ho voluto fare questa recensione in stile “comparativa” per completare le passate preview e per parlarvi più in dettaglio della loro resa sul campo e delle performance durante un utilizzo specificamente “strobista”, ovvero in completa manualità e staccati dalla fotocamera; attivati con il controllo remoto utilizzando due differenti tipologie di trigger.

Continuate a leggere per l’articolo completo !

Le considerazioni che seguono sono il frutto di diverse prove sul campo tra cui spiccano due recenti workshop che ho tenuto a Milano e Torino, svolti con l’uso esclusivo dei flash Yongnuo (in abbinamento ad un Canon 580 EX II). Come sapete, sul mio blog non si trovano recensioni ipertecniche perchè prediligo la sostanza ai dati numerici, con i quali non si fanno fotografie ma “mental pipping” (perdonate il termine politically incorrect) ^_^

Nel complesso i flash hanno tutti lavorato parecchio con un monte scatti che supera sicuramente i 500 e posso quindi parlare con cognizione di causa con un occhio anche all’affidabilità (anche se ci vorrebbe qualche mese di test per avere un riscontro preciso in tal senso). Sono comunque stati sottoposti ad un uso intensivo, con frequenti monta e rimonta sugli stativi, frequentissimi cambi di potenza e scambi di modificatori di luce.

Le batterie utilizzate sono sempre state le ANSMANN Digital da 2850 MAh (le mie preferite), con le quali i flash in oggetto dimostrano di trovarsi parecchio a proprio agio, permettendo di scattare parecchie centinaia di lampi (non a piena potenza). Non ho potuto effettuare una prova di durata “scientifica”, ma vi assicuro che ad un workshop con 10 persone si scattano tante foto e le batterie sono durate veramente moltissimo con tempi di ricarica sempre ottimi.

Buono quindi il consumo delle tre unità flash che si dimostrano rapide nella ricarica (3 secondi circa ogni flash per la piena potenza). Da 1/4 di potenza verso il basso la ricarica è rapidissima permettendo sequenze piuttosto rapide di scatto (non pensate alla raffica da 10 fps, ma ad un normale frame rate tipico da fotografia di persone).

I trigger utilizzati sono stati i CACTUS V5 e i Pocket Wizard Plus di qualche anno fa. In entrambe i casi l’affidabilità dello scatto è notevolissima. Non ho perso un solo colpo in tutto il periodo del test, nei lavori personali e nei due workshop svolti.

Per l’utiizzo in manuale l’unità più comoda da utilizzare è sicuramente YN 560 II, con il suo display retroilluminabile ampio e chiaro da leggere e con i suoi comandi diretti per regolare la modalità (Manuale, S1) e la potenza. Facilissimo anche regolare lo zoom leggendo il valore con una dicitura numerica ampia e ben leggibile.

YN 560 non ha display LCD e ci si deve affidare ai led luminosi, meno chiari ed immediati perchè manca una scala che indica la potenza utilizzata. Dobbiamo ricordarci a quanto corrispondono le varie tacche o “ripassare” ogni volta partendo da piena potenza. Fattibilissimo, ma meno rapido.

YN 565 EX ha un ottimo display, ispirato direttamente al Canon 580 EX II, ma come quest’ultimo è meno rapido per l’utilizzo in manualità, essendo un flash ETTL. Ci si arriva, ma regolare le modalità manual, slave e la potenza non è così rapido come YN 560 II.

I flash sono stati utilizzati sempre in manuale e con diversi tipi di modificatori. Ombrelli traslucidi, riflettenti, softbox, snoot, griglie honeycomb, beautydish … e con tutti i modificatori si sono comportati bene. Anche montati sull’adattatore per 3 flash (è un acquisto recente, siete curiosi ? 😉 ) hanno funzionato a dovere: uno in modalità manuale con trigger collegato e gli altri due in modalità slave (S1), modalità con la quale il flash scatta quando “vede” un’altro lampo flash.

Le fotocellule dei flash (quando usati in modalità slave) si sono comportate molto bene in studio e location al chiuso e con qualche piccolo problema in più in esterni, ma si sa, in esterni è meglio avere più unità trigger per poter ottenere la massima affidabilità di scatto. In ogni caso a brevi distanze, anche la luce diurna non è stata un problema enorme.

Per gli amanti delle prove un po’ più “scientifiche” ho condotto anche un test di potenza e costanza di emissione che vi descrivo subito.

Usando un esposimetro esterno GOSSEN ho misurato i lampi a piena potenza delle tre unità e di una quarta unità speedlite Canon 580 EX II. Ho effettuato dieci misurazioni successive alla medesima distanza con i flash su stativo e triggerati via radio. Massima estensione della parabola zoom per ognuno dei flash (pari a 105mm). Misurazione a 100 ISO impostati su esposimetro.

Ecco i risultati in valori f misurati dall’esposimetro nelle 10 prove successive.

N      YN560        YN560-II       YN565EX      CANON580EX-II

1      16,1             22,0               16,8                16,8
2      16,1             22,0               16,7                22,0
3      16,1             22,0               16,7                16,9
4      16,1             16,9               16,8                16,9
5      16,1             22,0               16,7                22,0
6      16,2             22,0               16,8                16,6
7      16,0             16,9               16,7                16,6
8      16,2             22,0               16,7                22,0
9      16,1             16,9               16,7                16,8
10    16,2             22,0               16,7                16,7

Come potete notare il flash più stabile e potente è risultato il modello YN 560 II con un valore massimo di f/22.0 ottenuto in 7 lampi ed uno scarto di un solo decimo di stop lungo tutta la sequenza di 10 lampi.
Uguale la potenza massima raggiunta dal Canon, ma con maggiore instabilità di 4 decimi di stop lungo le 10 misurazioni.
Molto stabile, ma un pelo meno potente il 565 EX che si ferma ad un massimo di f/16,8 con uno scarto di un solo decimo.
Meno potente di tutte è risultata l’unità YN 560 con un picco massimo di f/16,2 ed uno scarto di 2 decimi di stop.
Sono comunque valori discreti anche se la differenza di quasi uno stop  tra il modello 560 ed il suo successore 560 versione II sono abbastanza consistenti.

Similari i tempi di ricarica a massima potenza che si attestano sui tre secondi per ciascuno dei flash (i decimi non riesco a misurarli, mi perdonerete se non possiedo strumenti di controllo sofisticati 😉 ).

Uno dei difetti principali di questi Yongnuo è la parabola troppo “mobile”, nel senso che facilmente, quando montate un modificatore che si aggancia direttamente sulla parabola, vedrete la stessa muoversi a seconda del peso del modificatore e dell’inclinazione del flash. Nessun problema per un uso “consueto” su stativo e in piano, ma qualche problema in più per gli utilizzi “hardcore” a cui personalmente sottopongo spesso queste piccole unità.

La resa del lampo è buona, nessun problema con la temperatura di colore se non dovete fotografare colori Pantone per la Pantone 😉 Anche mischiati con flash monotorcia professionali non danno alcun problema e la loro presenza non turba in alcun modo l’essenza artistica del vostro io profondo (non so cosa ho scritto ma mi piaceva).

In definitiva il mio giudizio non può che essere positivo. Se non vi servono automatismi troverete sicuramente in YN 560 II il modello migliore per l’uso in manuale. Rapido nelle impostazioni, chiaro, semplice, potente quanto e più di un 580 EX II.
Se volete un flash ETTL con complete funzionalità manuali da usare negli eventi on camera e per ritratti off camera, il 565 EX è il vostro flash, con qualche limite rispetto ad un 580 EX di Canon, senza la sua tropicalizzazione, ma con funzioni di tutto rispetto ed analoga potenza.

Un ringraziamento particolare va al mio fornitore ufficiale sarti.fotografia per avermi fornito il modello 560 II che ho sottoposto a dura prova.

Un ringraziamento ai miei follower per la pazienza di leggermi fino a qui. Se l’articolo vi è piaciuto condividetelo sui social network ! Grazie e alla prossima !

2013-07-23T16:44:46+00:00 maggio 3rd, 2012|Prove e Recensioni|164 Comments

164 Comments

  1. Lt.massacre 3 maggio 2012 at 15:43

    grazie della prova..stò valutando di prendere a breve due 560 II per nikon a breve e questa recensione mi rassicura rispetto al 560 e al 565 (almeno per l’uso che ne dovrei fare io).

    Grazie Neoz!!

  2. Anh Vu 3 maggio 2012 at 18:13

    Ciao Paolo! Ottimo articolo!

    Mi trovo benissimo con l’YN565EX però l’unica pecca (per me molto importante) è la mancanza dell’high speed sync (presente nel 460 della Canon), infatti non riesco a fare dei bei tramonti con soggetti in controluce ben illuminati…la massima veloclità che posso raggiungere è solo di 1/200 di secondo!

    Per il resto è ottimo!!

    • Neoz 3 maggio 2012 at 18:29

      Hai ragione. Manca. E su uno speedlite TTL dovrebbe esserci 🙂
      Personalmente non uso mai la modalità ETTL quindi non ne sento la mancanza, ma so che a molti serve.
      Ciao !

  3. Federico 5 maggio 2012 at 16:05

    Salve volevo sapere una cosa nel video si vede ma non viene descritto l’uso dell’attacco che c’è nella parte sinistra del flash YN560. Serve per mettere una batteria Opzionale tipo “Pack CP-E4 della Canon” per il 580EX II??? (http://www.youtube.com/watch?v=f9zYTCcJ3Ag)
    Un’altra cosa avevo intenzione di prendere YN560 II essendo aggiornato con il display… è presente questo attacco che permette di avere una ricarica più rapida attraverso la batteria supplementare?

    • Neoz 7 maggio 2012 at 01:14

      Si dovrebbe essere l’attacco per la batteria esterna e so che la Yongnuo le dovrebbe avere. Mai usate personalmente perchè le batterie da 2800 MAh mi durano centinaia di scatti.
      C’è anche sulla versione 560 II 😉

      Ciao !

  4. Simmessa 9 maggio 2012 at 12:26

    Ciao Paolo e complimenti per la gran bella comparativa!

    Blog come il tuo dalle nostre parti mancano ed è sempre bello trovarne uno.

    Ciao e a presto!

    Simmessa – RockFoto.it

    • Neoz 9 maggio 2012 at 14:45

      Grazie per i complimenti 🙂 Ciao !

  5. Giuseppe Carucci 9 maggio 2012 at 19:50

    Ciao Paolo ho seguito la comparativa e sono intenzionato ad acquistare lo YN565EX e acquistare insieme le pile dell’ Ansmann NiMH AA Mignon 2800 mAh. Purtroppo non riesco a capire quale dei caricabatteria si potrebbe usare per queste pile così potenti. Su Amazon ho trovato oltre alle pile da te menzionate questo carica batteria ” Technoline BC 700″ che risulta essere di buona qualità, ma non riesco a capire se capace di ricaricare le Ansmann NiMH AA Mignon 2800 mAh, anche perchè in tanti usano batterie ricaricabili meno potenti. Grazie di tutto e a Presto. Giuseppe.

    • Neoz 9 maggio 2012 at 20:58

      Ciao Giuseppe. Non importa quanto siano capaci le batterie. Qualsiasi caricabatterie è in grado di caricarle. Quello che conta è la potenza che è sempre la medesima.
      In ogni caso io consiglio i caricabatteria ansmann così stai tranquillo. Li trovi su amazon pure quelli.
      Ciao !

  6. VALERIO 10 maggio 2012 at 15:59

    Ciao Paolo complimenti per il tuo blog..utilissimo,io vorrei acquistare un YN565EX e vorrei avere maggiori rassicurazioni,al momento utilizzo un metz 44af 1c che fa il suo lavoro ma ho bisogno di un flash che ruoti…,il mio corpo è una canon 7d,diciamo che sono un pivellino e il flash lo uso sempre in automatico..però il metz mi fa scattare fino a 1/250..questo invece fino a 1/200??Cosa mi consigli???GRAZIEE

    • Neoz 10 maggio 2012 at 21:21

      No il tempo di scatto non è limitato dal flash se lo usi in automatismo e controllato dalla reflex. Il solo limite è il tempo syncro x che è proprio della reflex.
      Quindi rimarrai con il tuo 1/250 sec anche con lo Yongnuo.
      Vai tranquillo.
      Ciao !

  7. Giovanni Mosca 13 maggio 2012 at 10:37

    Ciao Paolo.innanzi tutto ti ringrazio di questo strepitoso blog che mi ha insegnato praticamente tutto cio’ che so sui flash…e mi ha “costretto”:) a prendere triggher yongnuo,ombrellini,stativi,e 3 flash..insomma il necessario per uno studio casereccio con illuminazione portatile poca spesa tanta resa come insegni tu…ora il mio problema:mi sono arrivati i 3 flash dall’inghilterra.2yongnuo 560|| che funzionano perfettamente mentre il 565ex dopo una mezzora di funzionamento si e’ come impallato/bloccato in modalita manuale,zoom manuale,1/128 e con la luce di ricarica verde(non carico)..ho provato a togliere le pile, a sostituirle, cambiare le varie funzioni avanzate..ma e’ sempre bloccato!tu che ormai sei il guru degli yongnuo in italia conosci qualche trucco di reset o qualche modo x risolvere la situazione?!? ti ringrazio..di tutto!!!:)

    • Neoz 13 maggio 2012 at 23:33

      Ciao ! Sono felice di averti “ispirato” a nuove visioni fotografiche 😉

      Per lo YN 565 non credo ci sia una soluzione. Non conosco nessuna procedura di reset quindi credo che l’unica soluzione sia quella di richedere la sostituzione al venditore.

      Ciao ciao

    • Nicola 30 aprile 2013 at 14:41

      Ciao, hai mai risolto il problema? Ieri sera durante un servizio ho avuto la tua stessa sorpresina :-/

      • Neoz 30 aprile 2013 at 14:54

        Di quale problema parli ?
        Ciao !

        • Nicola 30 aprile 2013 at 15:39

          Ciao, scusa, forse ho sbagliato a fare il Reply. Mi riferivo al commento di Giovanni Mosca, che lamentava un “blocco” del 565ex.
          Anche a me è successa una cosa analoga: in pratica il flash si accende e si spegne, ma gli altri pulsanti son come bloccati, la spia rimane verde. Ovviamente il flash non scatta. Stasera provo tramite pc sync, ma credo sia uguale, visto che la spia appunto, rimane verde.

  8. Vincenzo 14 maggio 2012 at 21:07

    Salve Paolo complimenti davvero x il tuo fantastico blog, e ti ringrazio perchè ispiri davvero tanto amore e passione più di quando ne avessi nella fotografia.. io ho appena acquistato una 5d mark II, dovrei acquistare un flash idoneo alla mia macchina.. ma al momento non posso avvicinarmi agli originali CANON… da premettere che io ci lavoro con ritratti, matrimoni ecc… lei quale flasch mi consiglia??? e poi vorrei una delucidazione, se io imposto dalla macchina i tempi e l’ampertura della focale, sul flash mi appare la stessa programmazione che ho dato alla macchina??? cioè interaggiscono??? grazie e mi scusi… cordiali saluti Vincenzo

    • Neoz 16 maggio 2012 at 16:01

      Se vuoi il flash che “interagisce” con la fotocamera come dici tu devi prendere il modello YN 565 EX che è l’unico automatico ETTL. Gli altri sono completamente manuali e quindi non parlano minimamente con nessuna fotocamera. Vanno impostati in completa manualità 😉
      Grazie per i complimenti !
      Neoz

      • Vincenzo 16 maggio 2012 at 19:10

        Grazie mille.. sapresti indirizzarmi dove posso comprarlo?? grazie mille e scusami 🙂 cordiali saluti

  9. Emanuele 15 maggio 2012 at 11:37

    Ciao Paolo,

    Mi trovo benissimo con l’YN565EX GN58 per Nikon.
    mi consigliate scegliere trigger?
    – CACTUS V5
    – YONGNUO rf 603

    • Neoz 16 maggio 2012 at 16:02

      Tra i due i migliori sono i CACTUS V5. Più affidabili, meglio costruiti e con più funzioni, come per esempio il multicanale.
      Ciao ciao !

  10. Daniele 16 maggio 2012 at 15:54

    Ciao Paolo, tanto di cappello per la tua competenza.
    Avrei da farti una semplice domanda: Ho appena acquistato uno Yongnuo YN560-II per la mia Nikon D5100. Montandolo sulla reflex funziona regolarmente ma lo sportello del flash incorporato si apre (anche se parzialmente perché urta contro l’altro flash) quando fotografo in automatico. Quello incorporato non emette il lampo, ma non dovrebbe restare chiuso? Ti ringrazio, Daniele

    • Neoz 16 maggio 2012 at 16:05

      Grazie per i complimenti Daniele !
      Non ha senso fotografare in automatico con montato sulla slitta un flash manuale 😉
      Usa sempre la manualità completa con un flash manuale o avrai risultati imprevisti e spiacevoli 😉

      Ciao ciao !

      • Daniele 16 maggio 2012 at 17:34

        Grazie Paolo. Scusa la mia ignoranza. Ora lo sto usando sulla M con 1/250 e sto sperimentando le varie potenze del lampo in base ai valori dello zoom e alla distanza. Dovrò far pratica perché prima usavo un flash automatico con la Konica Minolta.
        Se poi tu sarai così gentile da indicarmi dove posso trovare le istruzioni in italiano del YN560-II, te ne sarei ulteriormente grato. Cordialmente, Daniele

        • Neoz 16 maggio 2012 at 17:45

          In italiano non credo ci siano. Ma è davvero semplice da usare. Fai qualche prova e vedrai che non avrai problemi.
          Per imparare la luce invece ci sono i miei corsi 😉
          Ciao ciao !

  11. Daniele 16 maggio 2012 at 17:51

    Ancora grazie, davvero gentile. Daniele

  12. Francesco Macrì 24 maggio 2012 at 04:56

    Ciao Paolo, mi sono imbattuto in questa tua recensione siccome ero in cerca di una unità flash per iniziare questa nuova esperienza di luce. Mi ha incuriosito questo marchio, ho incrociato qualche ricerca alla tua recensione ed il risultato è stato che adesso l’ yn-565 ex è in viaggio verso casa mia. Per quanto riguarda le pile ho ordinato 8 Ansmann digital 2850 MaH sempre seguendo il tuo consiglio. L’ultimo passo è il caricabatterie ma è sorto un problema, leggendo in vari forum consigli a riguardo il risultato è stato un totale disorientamento su marche e modelli e l’unica certezza è che comunque bisogna comprarne uno buono per tutelare la durata nel tempo delle pile (considerato anche il prezzo). Visto e considerato che tu sicuramente ne farai un uso massiccio di pile e relative cariche cosa consigli di specifico a riguardo? Carica batteria buono ma senza fronzoli o qualche modello più sofisticato con tanto di display etc etc.. ? (considera che probabilmente comprerò altre unità flash e altre pile)

    • Neoz 24 maggio 2012 at 08:23

      Ciao Francesco.
      Come caricabatterie la Ansmann produce un sacco di modelli validi. Se vuoi il meglio c’è un modello che carica 12 batterie contemporaneamente e le ricondiziona se “stanno poco bene” 🙂
      Credo costi sulle 80 euro in germania o inghilterra su amazon. Io non lo possiedo, ma credo proprio che li valga tutti se pensi di caricare molte batterie.
      Tra l’altro carica anche altri formati di batterie e può tornare utile in tante altre occasioni.
      In ogni caso se devi scegliere prendi Ansmann anche per il caricabatterie. E’ un’azienda che sa quello che fa 😉

      Ciao ciao !

  13. Giuseppe Carucci 20 giugno 2012 at 22:07

    Ciao Paolo, come accennato qualche post più sopra, ho finalmente acquistato il YN565EX e inizio a provarlo per fare i primi test non avendo mai usato un flash. Dopo il primo approccio, inizio a fare qualche scatto e ha provare il flash nelle varie modalità e soprattutto in modalità slave che mi ha lascia a bocca aperta quando ho scoperto la ottima sintonizzazione del flash con la mia macchina, una Canon 60D. Purtroppo devi dori che ho riscontrato una cosa che non mi è ancora molto chiara… e mi riferisco alla parabola dello zoom del flash che anche se iil flash è in modalità ETTL (Automatica) rimane sempre nella posizione di partenza e non si aggiorna con gli spostamenti dello zoom dell’obbiettivo. Non so se è normale, ma ho l’impressione che mi sfugge qualcosa. Cordialmente Giuseppe.

    • Neoz 20 giugno 2012 at 22:13

      Ciao Giuseppe !
      Se lo zooom è in modalità automatica e il flash in TTL mode dovrebbe seguire i movimenti dello zoom quando è collegato alla fotocamera. Quando è scollegato invece assolutamente no.
      Leggi bene il manuale per vedere che cosa ti sfugge.
      Un salutone ! Neoz

      • Giuseppe Carucci 21 giugno 2012 at 23:52

        Grazie della risposta Paolo….come accennavo mi sfuggiva l’impostazione della parabola dello zoom su 24mm con il simbolino del flash sul lato…..Il Flash funziona alle perfezione. Grazie.

  14. Goose80 11 luglio 2012 at 10:13

    i tuoi articoli mi stanno spingendo sempre più verso questi flash manuali, da abbinare ai trigger, dimenticandomi del CLS….

    vedremo un po’…

    ottimo articolo!

    Teo.

    • Neoz 11 luglio 2012 at 10:52

      😉

  15. gianni alberto passante 19 luglio 2012 at 20:58

    ciao paolo, mi hai convinto a prendere un yn560 II 🙂 volevo chiederti come mai in modalità s2 con una 550d non riconosce il prelampi del flash integrato, giusto per usarlo prima di prendere i trigger. grazie per il blog e le informazioni

    • Neoz 24 luglio 2012 at 01:11

      Ciao ! La modalità S2 non è affidabilissima e quindi personalmente semplicemente non la uso. Uso il vecchio ALL MANUAL con un trigger per il primo flash e la modalità S2 per gli altri (specie in studio dove non ci sono problemi per i flash a vedere la luce degli altri) per fare tutto quello che ho bisogno di fare. And it works 😉

      Ciao !

  16. mauro 31 luglio 2012 at 23:10

    CIAO paolo,non sono proprio professionista, ma dovrei imparare molto sulla macchina fotografica, quindi volevo chiedere ho una macchina fotografica canon 550d e per quale flash vada bene YN 560 II o YN565ES .ciao

    • Neoz 3 agosto 2012 at 23:06

      Ciao ! Vanno bene entrambe i flash. Il primo è completamente manuale mentre il secondo ti funziona anche con gli automatismi TTL. A te la scelta a seconda di come prevedi di usare il flash. Se hai tempo di imparare ad usarlo in manuale e durante le foto hai tempo di pensare un minimo, la modalità manuale è comunque da preferire.
      Ciao ciao !

  17. maria 5 settembre 2012 at 23:40

    Buonasera complimenti per il blog. Volevo chiederti con una Nikon D3000 cerco un primo flash esterno che mi posso permettere di imparare ad usarlo ma che sia potente e che mi permetta di utilizzarlo a lungo e per molti esperimenti 🙂 quale mi consiglia della serie? preferirei uno che sia anche automatico in particolari condizioni… Grazie

    • Neoz 8 settembre 2012 at 13:29

      Ciao ! L’unico automatico è il 565 EX che devi cercare per Nikon. Non so dirti dove trovarlo, ma su ebay lo trovi sicuramente. Occhio che non sono affidabili come quelli manuali, quindi trova un venditore onesto che se non va il prodotto te lo possa sostituire.
      Ciao ciao e grazie per i complimenti !
      Neoz

  18. Manolo 10 novembre 2012 at 17:46

    Ciao Paolo, complimenti per tutto, blog recensioni ecc..
    Volevo chiederti una cosa a proposito del YN 560 II, ne ho presi due proprio da Filippo Sarti, che devo dire una persona eccezionale, seria e molto disponibile e che consiglio a tutti, tornando al flash volevo sapere se avevi mai notato un ticchettio quando sono accesi con un click ogni due secondi circa, quello che ho preso a giugno lo fa ma devi metterci l’orecchio sopra per sentirlo, il secondo preso a ottobre si sente in ambiente silenzioso anche a due metri di distanza, alla quarta o quinta sessione di utilizzo si é bloccata anche la parabola. Ovviamente Filippo si è subito reso disponibile per la sostituzione, ma siccome non siamo riusciti a capire da cosa potesse dipendere, volevo sfruttare la tua esperienza per capirci qualcosa in più. Scusa se mi sono dilungato. Comunque il prodotto mi piace molto.
    Grazie ciao.

    • Neoz 10 novembre 2012 at 21:51

      Ciao e grazie mille per i complimenti 😉
      Sul ticchettio di cui parli non so davvero cosa dire, a me non lo hanno mai fatto i flash yongnuo quindi non saprei quale possa essere l’origine.
      Il blocco della parabola può capitare, è una parte meccanico/elettronica e può essere difettosa, la cosa importante è che il venditore (che entrambi conosciamo per onestà e correttezza) ti sostituirà il tutto senza problemi.
      Io sto aspettando due dei medesimi flash in questi giorni proprio da Sarti visto che li uso in modo super massiccio.

      Un saluto !
      Paolo

    • Giorgio 2 febbraio 2013 at 10:40

      Anche io ho di recente acquistato un YN 565 e riscontro lo stesso diffetto del ticchettio. Il flash attualmente funziona correttamente, penso che il suono sia causato per una continua perdita di tensione nel flash quando e’ acceso e il rischio e’ che dopo un po’ di tempo tale diffetto pegiudichi il totale funzionamento. Io molto probabilmente opto per la restituzione e la sostituzione con uno senza diffetti. Chiedo se a qualcun altro ha avuto lo stesso diffetto o se si tratta di un falso problema. Grazie a tutti.

  19. alessandra 14 novembre 2012 at 17:48

    Ciao Paolo, vorrei approfittare delle tue conoscenze per chiederti un opinione. Ho appena acquistato un yn560-II e secondo me e’ difettoso, vorrei una conferma prima di mandarlo indietro. Non mi spiego altrimenti perche’ montato sulla hot shoe della mia macchina il flash funzioni solo al primo scatto, dopo di che non solo non scatta piu’ per le immagini successive, ma si bloccano tutti i comandi del flash stesso, incluso l’on e off. Aggiungo che la mia macchina e’ una Panasonic G2 che mi era stata data come compatibile con il flash. Che ne dici? Lo mando indietro???

    • Neoz 16 novembre 2012 at 15:53

      Ciao Alessandra !
      Si il comportamento del flash è decisamente inusuale e presumo che ci sia un qualche problema di compatibilità o di altra natura.
      Io chiederei al venditore se cortesemente può sostituirti il flash oppure se ne hai le possibilità puoi prima provarlo sulla macchina di un amico per vedere se fa lo stesso “scherzo”.
      Un saluto e fammi sapere come va a finire !
      Ciao !
      Neoz

  20. Tam 18 gennaio 2013 at 13:52

    Ciao Paolo,
    di recente mi hanno regalato uno Yongnuo 565Ex per la mia Canon 7D. L’intenzione era di usarlo in M accoppiato ad uno Speedlite 585EXII ma alle prime prove ho trovato la potenza di emissione della luce dello YN piuttosto debole, non solo in confronto al Canon, come mi aspettavo, ma anche rispetto alle funzioni ETTL dello stesso YG. Detto altrimenti: in ETTL spara molta più luce di quanto faccia in M anche settato a piena potenza 1/1. Ti volevo chiedere se pensi che ciò sia un comportamento normale prima di chiedere una sostituzione o un rimborso. E magari propendere per uno Speedlite 430ex ii allo stesso prezzo?
    Grazie e complimenti per il blog!!

    • Neoz 18 gennaio 2013 at 16:15

      Ciao e grazie per i complimenti. 🙂
      Il 565 non deve essere meno potente del canon, visto che sono NG58 entrambi, e dalle mie prove con esposimetro non lo è affatto; anzi.
      La massima potenza un flash la libera quando usato in manuale a 1/1.

      Se in manuale, settando prima lo YN a piena potenza e poi il canon (con parabola al medesimo zoom) ti vengono esposizioni differenti nella medesima foto, allora c’è un problema nel flash.

      Altrimenti stai facendo qualcosa che non so … che ti falsa la visione delle cose 😉 Magari non sai usare perfettamente i flash ? (ipotizzo eh …)

      Ciao ciao

  21. Tam 18 gennaio 2013 at 18:28

    Ho fatto le prove di raffronto YN 565ex e Canon 580ex ii con la medesima parabola zoom 24, alla stessa distanza soggetto a 1/2, 1/4, 1/8 e lo scarto di luce emessa è davvero notevole. Dove uno è sovraesposto (leggermente), l’altro è sottoesposto (notevolmente). In che senso “qualcosa che falsa la visione delle cose”?? Dove potrei stare sbagliando?
    Grazie per tutte le risposte. 😉

    • Neoz 18 gennaio 2013 at 18:46

      Beh se hai fatto questa prova ed effettivamente tra 1/2 di un flash e 1/2 dell’altro vedi differenze sostanziali … allora chiama il venditore 😉 Il modello potrebbe essere difettoso.
      Ciao ciao

  22. christian 26 gennaio 2013 at 18:03

    sarei intenzionato allìacquisto del 560EX, dove si colloca come flash? ho trovato poco in rete, non è riportato neanche sul sito europeo della Yongnuo, a me interessa perchè ha le caratteristiche del 560II con in piu’ il supporto ETTL senza avere il prezzo del 565, dico bene?
    Grazie

    • Neoz 27 gennaio 2013 at 02:43

      Ce l’ho tra le mani, ma ancora non sono riuscito a fare un video. Se riesco domani lo faccio e ne parlo un po’ 🙂
      Comunque ti anticipo che è molto ben fatto e in più ha il supporto TTL come dici tu,

        ma solo se utilizzato in remoto come unità slave

      controllata da una fotocamera compatibile o da un master canon o nikon.

      Io te lo consiglio,
      ciao !

      Neoz

  23. christian 27 gennaio 2013 at 09:23

    aspettero’ con interesse le tue impressioni….mi chiedo che senso ha pero’ implementare la funzione TTL solo in modalità slave! chi fotografa utilizzando uno o piu’ illuminatori slave con la ghiera in modalità automatico? Chiaro e spudorato invito all’acquisto del modello superiore 565! Ma…!

    • Neoz 27 gennaio 2013 at 12:54

      Credo che tu stia confondendo un po’ le cose 😉 Non c’entra nulla la modalità TTL del flash con la modalità di esposizione scelta in macchina. Si può usare la modalità TTL del flash anche usando la modalità di esposizione manuale sulla reflex.
      Ed è utile quando ad esempio usi un solo flash o due in ambienti in cui non hai il tempo di pensare alla regolazione della potenza del flash perchè ogni attimo potrebbe essere prezioso ed irripetibile.
      Io trovo ottima la scelta di un flash manuale che può funzionare come slave TTL 😉
      Sto per pubblicare il mio video sul flash in oggetto con le mie impressioni. Ciao !

  24. christian 27 gennaio 2013 at 14:02

    mmmm….ma scusa, se monto il flash e scelgo sulla macchina la modalità “auto” (l’icona della macchinetta verde, per intenderci), se il flash supporta la modalità ttl questi due, dialogano e si regolano di conseguenza; se il flash non supparta tale modalità, devo impostare manualmente i valori del flash adeguandoli a quelli della macchina volta per volta! giusto?

    • Neoz 27 gennaio 2013 at 14:17

      Sorry non ho mai usato la modalità di cui parli 😉 Ma se funziona come la modalità P direi che è come dici tu.
      Ma per usare un flash in modalità TTL puoi tranquillamente usare la reflex in modalità M o Av (A) o Tv (S). Sia con il flash in macchina che con il flash sganciato.
      Documentati un po’ sul funzionamento TTL della tuo marchio (canon, nikon ?).
      Ciao !

  25. christian 27 gennaio 2013 at 18:09

    la mia è una Nikon d5100 e utilizza il metodo i-TTL proprietario di Nikon.Sinceramente uso la funzione AUTO pochissime volte, solo quando c’è la necessità di fare un semplice punta e scatta. Mi rendo conto che rispetto alle tue necessità è una funzione del tutto irrilevante, ma a volte quando devi fare una semplice foto ricordo è la cosa piu’ immediata che c’è! In questi casi, avere un flash che regola la sua potenza in automatico, dopo aver ricevuto le informazioni dal sensore è un po come desiderare di avere il cambio automatico quando rimani imbottigliato nel traffico! Ho comunque apprezzato la tua recensione sul 560EX, chiara e dettagliata quanto basta per fugare dubbi!

  26. massimo abbamonte 12 febbraio 2013 at 19:28

    ciao Paolo,
    ho appena acquistato il yn560 II, grazie alle tue recensioni.
    C’è però un problema:
    io lo uso off camera (canon 7d) ma scatta solo con valori di diaframma alla massima apertura. Mi spiego meglio: se uso un obbiettivo 50mm f4.0, settando il diaframma a 4.0 lui riceve il segnale wireless ed emette il flash, ma se uso 4.5 o di più non funziona. Per ogni focale che uso lui scatta solo se uso la massima apertura, altrimenti niente. Tu ne sai qualcosa? è un difetto o sbaglio qualcosa io?
    considera che uso il wireless proprietario della 7d come emettitore di segnale, non uso trigger esterni.
    grazie dell’attenzione, spero in una tua risposta
    ciao
    massimo

    • Neoz 15 febbraio 2013 at 10:08

      Ciao !
      Non puoi triggerare un flash manuale con un flash integrato nelle fotocamere a meno che tu non usi il flash integrato in modalità completamente manuale (e lo yongnuo in modalità S1).
      Se non è questo il tuo caso potrebbero esserci comportamenti strani perchè il flash yongnuo reagisce al prelampo del flash integrato e quindi non ti funziona al momento dello scatto, ma un istante prima.

      Ciao !

  27. Francesco 13 febbraio 2013 at 22:12

    Ciao Paolo,
    che ne pensi del 560 III, ero interessato ad un paio di 560 II ma mi pare di aver capito che il III ha il trigger incorporato è vero?
    E’ l’unica differenza rispetto al II?

    Complimenti per le foto e le guide, interessantissime, grazie!!

    • Neoz 15 febbraio 2013 at 10:05

      Il 3 non l’ho ancora avuto tra le mani perchè non credo sia ancora stato mandato in giro per il mondo 🙂
      Comunque, si, l’unica differenza è quella. Non da poco, ma se hai già i trigger …

      Eccolo : Yongnuo YN 560 III

      Credo che tra non molto arriverà anche al mio fornitore di fiducia Sarti Fotografia.

      Ciao !

  28. Vincenzo 4 aprile 2013 at 11:31

    Ciao Paolo,
    volevo solo una piccola precisazione, in pratica all’acquisto di due YN560II ho notato che la spia/lucetta sotto quella di Pilot in un flash è sempre accesa, mentre nell’altro è spenta, sapresti svelarmi questo dubbio?! l’esatta funzione della spia qual è?! o se ci sono dei problemi nel flash?! Ti ringrazio di cuore in anticipo per la risposta!

    • Neoz 4 aprile 2013 at 11:40

      La funzione della spia sotto al pulsantino pilot è quella di mostrarti se è attivata o meno la funzione di stop automatico del flash per risparmiare le batterie.
      Leggi bene il manuale e scoprirai che c’è una procedura semplice (pressione di un pulsante per n secondi) che attiva e disattiva questa modalità di risparmio energetico.

      Io personalmente la disattivo sempre perchè mi da solo fastidio se mi entra in pausa un flash mentre lavoro.

      Ciao ciao !

  29. Giuseppe Valentino 15 maggio 2013 at 15:12

    Ciao,
    sono un grafico e da poco ho intrapreso una attività fotografica, ho una Nikon D800 e vorrei chiedere quale potrebbe essere il flash YN più adatto e compatibile.
    Ho acquistato YN565ex ma funzionava solo in slave e non attaccato alla macchina perchè il firmware non era compatibile, ora vorrei sapere se lo YN568ex è compatibile sia in slave che on camera, ma non riesco a capire, sul sito YN c’è chiaramente scritto compatibile con d800 on camera, ma il modello d800 non è riportato sulla tabella di compatibilità wireless/slave….

    Come posso fare ho già scritto 2 mail a YN ma non ho avuto risposta.

    Grazie!

    • Neoz 16 maggio 2013 at 03:24

      Ciao ! Il 568 modello per Nikon è arrivato dopo la D800 quindi in teoria dovrebbe essere stato reso compatibile.
      Prova a sentire il mio fornitore se ne sa qualcosa, perchè io, da fotografo, pubblicista e recensore, non ho altre notizie disponibili.

      Il mio fornitore è sarti fotografia e lo trovi su ebay.

      Ciao ciao !

  30. Giuseppe Valentino 15 maggio 2013 at 15:32

    Ah dimenticavo di dire che la mia esigenza è sicuramente di poterlo utilizzare attaccato alla slitta, ma soprattutto staccato dalla macchina.

  31. Daniele 30 maggio 2013 at 15:36

    Complimenti per tutto, sono possessore di una Nikon D5100 e vorrei acquistare un flash ttl, leggendo in giro, e le tue recensioni, ero intenzionato ad acquistare un yn 560ex.
    un paio di dubbi non funziona con la mia Nikon 5100 sulla macchinetta e non slave?
    vedevo anche il 565 e il 568 tu che cosa mi consigli?
    uso spesso la macchinetta al chiuso tipo palasport e faccio foto a raffica in manuale.
    Grazie in anticipo
    Daniele

    • Neoz 31 maggio 2013 at 01:01

      Per avere un TTL completo per Nikon (cerca la versione dedicata Nikon) io ti consiglio il 568 EX che fa un po’ di tutto.
      Il 560 EX è TTL solo in remoto e comandato da una fotocamera compatibile o da altro flash master.
      Ciao ciao

  32. Daniele 31 maggio 2013 at 08:14

    Grazie, ma il 560 è compatibile con la 5100?

    • Neoz 31 maggio 2013 at 11:45

      Come flash manuale sicuramente si 😉
      Per la parte TTL wireless non ti so dire, mai usato con una 5100.

      Ciao ciao

  33. Daniele 31 maggio 2013 at 11:53

    e allora come mi hai consigliato tu per non sbagliare vado di 568ex.
    e come dicevi funziona totalmente in TTL con la mia 5100 Nikon giusto?

    • Neoz 31 maggio 2013 at 14:00

      Avendo Canon non ho mai provato il modello Nikon, ma essendo studiato apposta per Nikon credo proprio che non ci saranno problemi.
      Se ti fornisci dal mio fornitore Sarti Fotografia digli che ti mando io che ti conviene 😉
      Ciao ciao !

  34. ironchris 31 maggio 2013 at 14:13

    daniele anche con il 565ex la tua d5100 dialoga in I-TTL in modalita A e P. con le restanti in manuale

  35. Daniele 31 maggio 2013 at 14:57

    ciao io sono abruzzese il tuo fornitore vende anche online?

    • Neoz 31 maggio 2013 at 15:03

      Certamente lo trovi su ebay con negozio online ed è affidabile e ti da pure garanzia 😉
      Digli che ti mando io !

  36. Daniele 31 maggio 2013 at 14:59

    Ciao Iron, ma io uso quasi solo M.
    grazie gentilissimo

  37. ironchris 1 giugno 2013 at 10:32

    In modalità M il flash adegua costantemente le impostazioni di diaframma e focale (con obiettivi zoom) che vengono impostati sulla macchina. Poi se vuoi si puo’ selezionare la funzione M anche sul flash e andare anche li in manuale, ma se lasci la funzione TTL impostata lui continua a dialogare con la macchina anche in manuale, poi non so se cambia altro da AUTO a M. L’unica differenza che ho notato, ma questo anche in AUTO, è che ad esempio, con il 18/55 se imposto la focale a 55mm il flash segna 50mm e cosi via, insomma mantiene sempre un certo scarto dalla focale impostata sull’obiettivo.

  38. Daniele 1 giugno 2013 at 13:46

    Qual’è la differenza?
    Funziona sempre in ttl, sia i P, A che M.
    Grazie

    • Neoz 2 giugno 2013 at 14:28

      TTL è una modalità di misurazione della luce flash che funziona con tutte le modalità esposimetriche. E’ così per tutti i flash TTL.
      Ciao ciao

  39. MATTEO 20 giugno 2013 at 12:50

    Ciao, capisco poco di flash. Volevo chiederti se usando la fotocamera in automatico come posso impostare anche il flash YN560-II in automatico.
    Ho fatto svariate prove ma quando è attaccato alla mia canon eos 350D con la funzione automatica la macchina viene comandata dal flash. Posso usarlo in automatico oppure ho sbagliato acquisto?
    Grazie.

    • Neoz 20 giugno 2013 at 16:40

      Ciao !
      Purtroppo hai comprato un flash completamente manuale, quindi non c’è modo per farlo funzionare in automatismo.
      Il modello a potenza equivalente con automatismo TTL è il 565EX o il più nuovo 568EX.
      Mi spiace per il tuo acquisto errato 🙁

      • MATTEO 28 giugno 2013 at 12:40

        Il 468II è comunque compatibile per la canon 350D ed è soprattutto automatico?

        • Neoz 28 giugno 2013 at 17:06

          Non conosco il modello di cui parli, mai provato e non ho idea se possa funzionare con la tua reflex, mi spiace.
          Ciao

  40. Alberto 30 giugno 2013 at 16:45

    Sono possessore di una Nikon D80 e di un YN 560 ii vorrei acquistare una coppia di trigger di valore economico non superiore al flash ecco, cosa mi consigliate?

    • Neoz 30 giugno 2013 at 23:28

      Ti consiglio i Cactus V5 che trovi dal mio fornitore sarti fotografia su ebay. 75 euro la coppia. Affidabili e non troppo cari.
      Altrimenti per spendere meno ci sono gli Yongnuo RF 603 che non sono dello stesso livello, ma costano sulle 35-40 euro la coppia se non erro.
      Se contatti Sarti digli che ti manda Neoz 😉
      Ciao ciao

  41. Daniele 23 luglio 2013 at 10:54

    finalmente è arrivato, adesso bisogna imparare ad usarlo.
    innanzitutto che tipo di batterie uso per sfruttarlo al massimo?
    Esiste un libretto istruzioni in italiano?

    • Neoz 23 luglio 2013 at 12:10

      Batterie sempre le nichel metalidrato da 2000 Mah o oltre (ne esistono fino a 2800). Meglio se di qualità. Molti si trovano bene con quelle che tengono la carica per una anno se lasciate a riposo.
      Libretto di istruzioni in italiano non credo proprio 🙁
      Ciao !

  42. Daniele 24 luglio 2013 at 11:09

    vorrei acquistare un flash utilizzare inglese con il mio 568.

    il 560 può andare bene?
    funziona anche esso in ttl?
    bisogna prendere anche dei trigger aggiontivi o basta solo il flash in quel modo?

    • Neoz 24 luglio 2013 at 18:00

      Stai chiedendo cose in cui c’è dietro un mondo di nozioni e poi il correttore ortografico deve aver preso qualche cantonata 🙂 😛
      Di 560 ce ne sono tanti e l’unico che funziona in TTL sganciato dalla fotocamera e controllato da un altro flash MASTER è il modello 560 EX (ma Yongnuo non fa nessun modello che funge da master quindi ci vuole almeno un Canon o Metz o Nissin), che però montato in macchina è un flash manuale.
      Per usare due flash in TTL l’ideale è avere due flash come i recenti 568 EX e utilizzarli con trigger TTL tipo i 622 della Yongnuo o con un ulteriore master esterno o integrato tipo quelli delle 60D e 7D per Canon.

      Ciao ciao !

  43. Daniele 5 agosto 2013 at 21:43

    Provato, smanettato, entrato in tutti i menù, ottimo flash, grazie neox, ma adesso siccome penso di aver fatto qualche cavolata nei menù principali, è possibile resettarlo con le impostazioni di fabbrica?
    Grazie.

    • Neoz 6 agosto 2013 at 14:19

      Ciao. Non lo so, dovrei guardare sul manuale. Credo che ci sia una procedura e credo sia descritta nel manuale di istruzioni 🙂
      Prova a darci un’occhiata.
      Ciao ciao

  44. Daniele 6 agosto 2013 at 16:10

    purtroppo è in inglese, non sono riuscito a decifrarlo.
    Grazie lo stesso

    • Neoz 7 agosto 2013 at 10:01

      Per i flash come yn 565 ho letto online che si deve usare la funzione avanzata C.Fn-17 .
      Potrebbe essere la stessa anche sul più recente yn568 ex. Ciao!

  45. Roberto 13 agosto 2013 at 18:42

    Buonasera ho letto tutti i tuoi post, e complementi per le risposte chiare e precise.
    Possiedo una 400D Canon con obbiettivo 18-55 f3,5 -5,6 e 55-250 f4-5,6 entrambi Canon,
    vorrei acquistare un flash YN ed ero indeciso tra il 560 II ed il 565 EX, assodato che la differenza
    stà nell’automatismo. Mi sapresti consigliare quale dei due scegliere ? dovrei usarli per foto interne
    con poca luce, o per foto esterne notturne con soggetti a distanza di circa 10 – 15 metri. E magari per
    iniziare ad creare dei giochi di luce nuovi. E’ il primo flash esterno che compro, anche perchè a me non piace usare flash negli scatti, ma alcune foto lo richiedono.

    • Neoz 15 agosto 2013 at 10:43

      Io ti consiglio il 568 ex, simile al 565 ma con qualcosa in più e costruito meglio. È automatico TTL e se vuoi completamente manuale e io ci faccio di tutto. Dai matrimoni ai lavori in studio.
      Molto versatile e comunque dal prezzo abbastanza contenuto. Il mio fornitore sarti fotografia su ebay dovrebbe averlo sempre. Se lo senti digli che ti mando io 😉 ciao e buona luce.

  46. Roberto 20 agosto 2013 at 09:35

    Grazie mille per il consiglio, certo se sento Sarti Fotografia gli dico che mi mandi tu. 🙂

  47. Raffaele 10 ottobre 2013 at 12:52

    Ciao, ho visto alcune delle tue recenzioni… c’è qualche flash yongnuo che funziona su pentax?

    • Neoz 14 ottobre 2013 at 10:57

      Che io sappia i modelli automatici funzionano solamente per Canon e Nikon. Se pentax ha slitte flash standard potrebbero funzionare quelli manuali, ma non ho mai avuto modo di provare.
      Un allievo una volta ricordo che aveva problemi con la sua reflex Pentax a utilizzare dei trigger manuali che solitamente funzionavano …

      Ciao ciao !

  48. Ambrogio Villa 10 novembre 2013 at 02:35

    Ciao Neoz , sono Ambrogio e se ricordi, qualche giorno fa, ti avevo scritto per chiederti se in Italia , esistesse un servizio di assistenza tecnica YONGNUO in quanto avevo il problema che il mio YN565, non si accendeva più. Seguendo il consiglio che mi avevi dato, ho inviato la richiesta direttamente alla YONGNUO via mail la quale, mi ha risposto che in Italia non hanno alcun servizio di assistenza tecnica e che per tanto, in caso di guasti, bisogna provvedere a proprie spese a rispedire per via aerea l’apparecchio da riparare direttamente presso di loro. Considerando il costo abbordabile di un eguale apparecchio nuovo , secondo me , varrebbe sicuramente di più la pena sostituirlo che non farlo riparare non fosse altro che, nel frattempo, quello in mio possesso, cosi come misteriosamente aveva iniziato a non accendersi più, altrettanto misteriosamente, ora ha ricominciato a funzionare, risolvendomi cosi il problema nel migliore dei modi possibile.

Comments are closed.