• Yongnuo YN-622 c recensione

Recensione Trigger Yongnuo YN-622 c

Introduzione

Eccoci pronti con un’altra prova. La Recensione Trigger Yongnuo YN-622 c, che ho potuto finalmente testare in modo approfondito e sul campo, durante uno dei miei eventi didattici in location.

Tutti gli amanti della luce “gestita” in fotografia e tutti coloro che per lavoro la devono utilizzare, si imbattono prima o poi con il mondo, oggi molto vasto, dei trigger radio.

Piccoli apparecchietti che comunicano tra loro via radiofrequenza e che permettono di attivare i flash (portatili o da studio) senza l’utilizzo di alcuna connessione fisica, e con la comodità di potersi muovere liberamente, anche a distanze considerevoli dal flash da attivare (wow!).

Tra i tanti modelli e tipologie di trigger troviamo i trigger abilitati a dialogare con i flash proprietari delle case costruttrici, mantenendo le modalità automatiche TTL, che permettono di utilizzare il flash in remoto, senza preoccuparsi di selezionare manualmente la potenza di uscita.

Uno di questi modelli di fascia economica è il transceiver (trasmettitore e ricevitore) di casa Yongnuo, siglato YN-622, che si sta diffondendo tra appassionati e professionsiti per i costi contenuti e le ottime possibilità e versatilità di utilizzo. Essendo transceiver e possono funzionare alternativamente da trasmettitori e ricevitori a seconda del loro posizionamento (agganciati alla fotocamera o al flash).

La versione che ho testato io è quella con la lettera C finale, che indica la compatibilità con il sistema Canon. E’ comunque presente sul mercato anche la versione per Nikon che è ovviamente contrassegnata con la lettera N. Credo che voi altri utenti di altri marchi dobbiate soffrire un po’ di più, perchè non vi sono versioni per voi di questo trigger TTL.

Il trigger possiede innanzitutto la possibilità di funzionare in modalità manuale con i flash che non supportano alcun automatismo; in questo caso è sufficiente montare una unità sulla slitta a contatto caldo della reflex ed l’altra unità ad un flash a slitta ed è possibile lavorare in modalità manuale come con qualsiasi altro trigger non TTL.

Nel caso invece si desideri utilizzare gli automatismi di un flash dedicato (Canon o compatibile) è possibile selezionare tale modalità di funzionamento direttamente dal flash e sulla macchina fotografica ed in questo modo è possibile lavorare esattamente come se il flash TTL fosse montato in macchina, ma con l’ovvio vantaggio di poterlo posizionare ovunque nel raggio d’azione della radiofrequenza dei trigger, che si attesta ad un massimo di 100 metri. A differenza dei sistemi integrati e proprietari che utilizzano gli infrarossi, la radiofrequenza permette di coprire distanze molto maggiori e non necessita che trasmettitore e ricevitore siano in linea tra loro (funziona quindi anche in presenza di ostacoli che coprono il flash).

Dalla fotocamera è possibile impostare anche il funzionamento in manuale del flash, ed in tal modo è possibile sceglierne la potenza senza comunque dover manipolare i controlli del flash medesimo, velocizzando le operazioni di gestione del set.

Sul campo, costruzione, utilizzo

I trigger YN-622 di Yongnuo si comportano decisamente bene. Per testarli per bene ho utilizzato la situazione più impegnativa che mi potevo permettere all’interno di un edificio, ovvero li ho utilizzati per un corso di illuminazione flash che ho tenuto recentemente a Piacenza.

I partecipanti (tutti dotati di fotocamere Canon per puro caso fortuito) hanno potuto lavorare in modalità manuale con il pieno controllo della potenza di uno o due flash, ed abbiamo potuto verificare la costanza del rendimento, l’affidabilità del prodotto sottoposto ad un duro lavoro e la praticità d’uso (e solidità) del medesimo che veniva costantemente montato e smontato dagli allievi.

A livello di costruzione il prodotto appare solido e piuttosto ben costruito, lontano anni luce dai primi trigger economici che uscivano sul mercato (come i primi Cactus), e pare che possa sopportare un utilizzo piuttosto intenso senza cedere. Il montaggio sulla slitta è rapido ed il meccanismo di blocco non è troppo rigido (come in alcuni Cactus V5 recenti) e le operazioni di montaggio e smontaggio non ne risentono, risultando veloci e senza intoppi. Lo sportellino batterie, pur non essendo granitico, non pare troppo delicato e si incastra bene e solidamente nello chassis dei trigger. Le dimensioni del prodotto non sono lillipuziane, ma decisamente ancora contenute in confronto ad alcuni Pocket Wizard, specialmente se un po’ datati.

A livello di utilizzo, i pulsanti posizionati al lato della scocca risultano rapidi da premere per selezionare gruppi e canali, ma sono poco incassati e risulta facile azionarli per errore, trovandosi con impostazioni errate al momento dello scatto. Il problema non è grave perchè una volta montato sulla fotocamera il trigger non va più toccato e non è facilissimo toccarne i comandi esterni, ma in ogni caso avrei preferito un design più attento a questo aspetto.

Le batterie con cui funzionano i trigger sono le normali stilo AA, comprese le ricaricabili, che ho utilizzato per la prova, e pare proprio che i nostri oggettini radio non siano troppo energivori, durando parecchio e non necessitando la sostituzione delle batterie anche per utilizzi piuttosto intensivi.

Anche l’affidabilità del prodotto mi è parsa decisamente buona, con flash mancati del tutto assenti tranne nei casi di errore di configurazione da parte degli utenti (questo è decisamente normale per qualsiasi prodotto 😉 ).

Per il nostro corso/test abbiamo utilizzato due unità compatibili con il sistema TTL di Canon e specificamente un flash Phottix MITROS ed uno Yongnuo YN 568 EX. Con entrambe le unità non abbiamo avuto problemi di funzionamento e la gestione via LCD dalle reflex in gioco (EOS 5D Mark II, EOS 5D Mark III, EOS 6D, EOS 7D, EOS 550D) non ha presentato alcun intoppo. Buona quindi la compatibilità con le reflex fino a 5 anni nel passato. Alcune fotocamere Canon più “anziane” come EOS 5D, 10D, 20D, 30D, 300D, 350D, 400D, 1D, 1D Mark II sono definite fotocamere del tipo B, non possono dialogare con i trigger utilizzando il menu della fotocamera, poichè sprovviste di tale funzione dalla nascita.

L’integrazione del raggio di assistenza alla messa a fuoco appare utile nei casi in cui la fotocamera è costretta a focheggiare all’interno di edifici, dove l’illuminazione non è spesso delle più intense. Credo che abbia dato una mano a molti durante la sessione di lavoro, in special modo al sottoscritto (dotato di 5D II, non certo mostruosa nella messa a fuoco) ed agli allievi dotati di fotocamere meno prestazionali. Utile aggiunta che è comunque disattivabile dalle opzioni C-FN direttamente dalla fotocamera. Tale emettitore luminoso viene anche utilizzato dal trigger ricevente per dare conferma della acquisizione delle nuove impostazioni settate dalla fotocamera.

Utile la possibilità di utilizzare un flash montato sul trasmettitore che è montato a sua volta sulla reflex. In questo modo è possibile controllare il flash montato in macchina in modalità TTL (funzione TTL Pass Through) e comandare nel contempo i flash remoti in modalità radio.

Conclusioni

Fedamily by Neoz (yongnuo 622 c test)

Immagine realizzata durante il corso/test, utilizzando due flash TTL in modalità manuale controllati da due ricevitori ed un trasmettitore Yongnuo YN 622 c 

I trigger YN 622 C mi hanno soddisfatto, dimostrando costanza ed affidabilità in situazioni complesse come un utilizzo multiplo da parte di diversi operatori. Sono anche decisamente comodi per l’utilizzo sia in modalità automatica ETTL, sia in modalità manuale, dove permettono il pieno controllo del set senza muoversi dalla propria posizione di ripresa. Questa funzione è particolarmente utile per i fotografi che si trovano spesso a lavorare in condizioni precarie, dove la rapidità e la prontezza possono risultare determinanti.

Pur non essendo paragonabili alle soluzioni professionali fornite da produttori come Pocket Wizard, offrono un pacchetto completo di funzioni in una costruzione decisamente non troppo delicata, con una buona gestione delle batterie ed una ergonomia piuttosto riuscita.

Le critiche che possiamo muovere al prodotto possono essere relative alle sue dimensioni non proprio minuscole, ed alla troppa sensibilità dei pulsanti posizionati sulla scocca.

Nulla che possa però far desistere dall’acquisto di un prodotto che, in Italia, può essere acquistato a meno di 100 euro la coppia, consentendo una spesa del tutto contenuta per un set interessante di funzioni a disposizione dei fotografi e dei fotoamatori esigenti, che utilizzano spesso i flash in remoto per lavoro o per svago.

Personalmente credo che li utilizzerò molto nei servizi fotografici di matrimonio, che è uno dei miei campi professionali principali, per la loro caratteristica di ottima portata del segnale e per la possibilità di funzionare sia in manuale, sia in ETTL senza che io debba mai avvicinarmi ai flash del set.

Se avete trovato utile questa prova, condividetela con i vostri contatti sui social network, è facile con i tasti dedicati in testa e coda articolo 😉

2013-10-22T17:34:23+00:00 ottobre 22nd, 2013|Prove e Recensioni|121 Comments

121 Comments

  1. Luca 6 novembre 2013 at 12:03

    Complimenti per la recensione! Da fotoamatore sarei interessato all’acquisto di una coppia di questi trigger per far interagire la 6D col 480ex.

    In particolare però mi capita assai spesso di fare ritratti in esterni col flash usato come riempimento in condizioni di notevole luce. Quindi la funzione interessante per me è l’high speed sync. Purtroppo in tante recensioni che ho letto non ne parla nessuno. Mi chiedevo se avevate testato questa funzinalità e con quali risultati.

    grazie mille

    • Neoz 7 novembre 2013 at 14:21

      Se parli del 580 EX II di Canon, usando i 622c puoi fare quello che vuoi in remoto, anche usando l’HSS. E’ utile soprattutto nei controluce come schiarimento quando la luce è molta. Permette di far funzionare il flash fino a 1/8000 sec. bypassando il limite fisico del tempo SYNCRO X di ogni fotocamera.
      Perdi ovviamente in potenza, ma a volte serve.
      Ciao ciao !

  2. Maurizio 20 novembre 2013 at 16:29

    Ciao Neoz Ho intenzione di acquistare un flash Yongnuo YN-560 III
    questa versione (3) non è ETTL ma solo manuale ( e già equipaggiato di “ricevitore wireless radio”)
    Sai dirmi se utilizzando (nella mia reflex) un “Trigger Yongnuo YN-622C Wireless ETTL” riesco comunque a modificare “in manuale” la potenza di questo specifico flash ?
    grazie

    • Neoz 20 novembre 2013 at 16:30

      No, non è possibile. Solo i flash completmente TTL permettono questa cosa. Ti ci vorrebbe un YN 568 EX 🙂
      Ciao ciao !

  3. Flavio 21 novembre 2013 at 06:42

    Ciao Neoz io ho un 580 exii della canon ,se abbino uno Yongnuo YN 568 EX riesco a comandarli entrambi contemporaneamente con i trigger 622c dalla mia 5d markii ?
    Grazie

    • Neoz 21 novembre 2013 at 08:48

      Ciao !
      Certamente che puoi. Li uso entrambi pure io con 5D mark II e tutto funziona a meraviglia 😉 Sia in TTL sia in manuale se voglio.
      Ciao ciao !

  4. Riccardo 11 dicembre 2013 at 19:31

    Ciao Neoz,

    grazie per la tua costante condivisione dell’esperienza che hai accumulato in molti anni di lavoro. Per noi “amatori” è oro!

    Avrei un’altra domanda sullo Yongnuo YN-560 III, che ho appena acquistato. Domanda inversa a quanto leggo sopra:

    Ho una OM-D E-M1 che triggera il YN-560 III anche se dovendo forzatamente utilizzare il suo piccolo flash originale.

    Utilizzando dei Yongnuo 622 (o 603), visto che la E-M1 può decidere se lavorare in TTL o manual, posso utilizzare il flash Yongnuo in remoto ma come TTL?

    Grazie.

    • Neoz 14 dicembre 2013 at 13:07

      Ciao e grazie per i complimenti 🙂
      I trigger TTL 622 sono solo per Canon o Nikon quindi niente da fare per la tua OM-D purtroppo.
      Gli altri che citi sono trigger manuali e quindi non ti consentono di fare altro che inviare al flash un segnale di scatto. Non trasmettono altro.
      Tra l’altro il 560 III è un flash completamente manuale quindi non lavorerà mai in TTL in nessun caso 🙂

      Mi sa tanto che con Olympus se vuoi lavorare in TTL devi procurarti un flash proprietario ed un trigger olympus.

      Un salutone !
      Neoz

      • Riccardo 14 dicembre 2013 at 14:23

        Grazie delle informazioni! Nel frattempo ho ricevuto proprio ieri sera i 603, che proverò questa sera o domani. Inizio a capire come va utilizzato un flash manuale, in realtà non è complicato, bisogna solo andare per tentativi, partendo da esposizione e diaframma, poi modificando intensità del flash e posizione (e quantità… 🙁 )

        A presto e grazie!

  5. Sebastiano 23 dicembre 2013 at 07:39

    Ciao Neoz , complimenti per i tui lavori fotografici, il blog e canale YouTube!
    Volevo un consiglio per i trigger. Ho preso da poco un Nissin di866 mark ii, da abbinare alla Canon 6D. Vorrei utilizzare il flash in maniera offcamera x risultati più creativi. Tra gli yongnuo 603 e i 622 c, quali consiglieresti? ^_^ grazie in anticipo, e auguri di buone feste

    • Neoz 24 dicembre 2013 at 15:16

      Ciao ! Ti consiglio i 622 C che sono anche TTL e puoi utilizzarli anche con il flash in manuale, ma scegliendo la potenza del flash direttamente dal menu della macchina.
      Consigliatissimi !

      Ciao e Buon Natale a te 🙂

    • Neoz 24 dicembre 2013 at 15:17

      Ti consiglio decisamente il 622 C che è anche TTL ed oltre all’automatismo ti permette di usare il flash in remoto in manuale, ma settando le potenze direttamente dal menu della fotocamera.
      Consigliatissimo e di qualità più che discreta come assemblaggio.

      Ciao e Buon Natale a te ! 😀

  6. Alessandro 8 gennaio 2014 at 13:15

    Ciao Neoz, solo oggi ho scoperto il tuo blog e ne sono rimasto colpito: complimenti!
    Avrei un paio di domande: a breve mi arriverà la 6D con il 24-105 a cui ho intenzione di affiancare, come flash, il YN 568 EX II (http://www.amazon.it/Yongnuo-YN-568EX-Flash-Speedlite-Canon/dp/B00DYVGLQO/ref=sr_1_1?ie=UTF8&qid=1389180103&sr=8-1&keywords=yn+568+ex).
    Acquistando anche il trigger di questo post, 622c, posso gestire solo questo flash anche se non prevede la funzione master o devo prendere anche un altro flash che abbia questa funzione? In questo caso, quale mi consigli: Phottix Mitros?
    Grazie!

    • Neoz 8 gennaio 2014 at 13:43

      Ciao ! Felice che ti piaccia il mio posticino online 😉
      Con i trigger in oggetto (due) puoi gestire il tuo flash senza alcun problema, non serve la funzione master. Quella serve quando è il flash a doverne comandare un’altro, ma tu utilizzi i trigger come “comandanti” ^_^
      In ogni caso il 568 II possiede anche la funzione di flash master 😉

      Il Phottix Mitros è comunque un ottimo flash, qualitativamente superiore agli Yongnuo, anche se più costoso.

      Ciao ciao !

  7. giovanni 9 gennaio 2014 at 20:03

    ciao neoz anchio sono nuovo sul tuo blog
    vorrei sapere la compatibilita’ del trigger yn622c fra la mia canon 60d ed il flash metz af 52 per canon
    e se è possibile lavorare con tempi veloci hss
    grazie

    • Neoz 9 gennaio 2014 at 21:13

      Ciao ! Non conosco il tuo flash e non ho idea se sia compatibile o meno, in teoria dovrebbe esserlo se è un flash TTL che lavora con Canon …
      La 60D sicuramente non ha problemi ed i tempi veloci dipendono dal flash, i trigger li supportano se il flash li supporta 🙂

      Ciao ciao !

  8. Alessio 13 gennaio 2014 at 22:29

    Ciao Paolo,
    io ho già un flash YN-560EX e adesso ho acquistato un nuovo flash YN-560 III vorrei sapere se acquisto i Trigger YN-622c posso comandarli comunque da una Canon 550D, cioè sono ambe due i flash compatibili con i Trigger 622 c?

    • Neoz 14 gennaio 2014 at 18:07

      Ciao.
      Se intendi se sono compatibili nella modalità TTL la risposta è ovviamente NO, perchè entrambe i flash in oggetto sono flash MANUALI (il 560 EX ha una funzione TTL slave, ma non funziona con i trigger ma solo con un flash master TTL).
      Se invece intendi se li puoi far scattare IN MANUALE usando i 622 allora la risposta è positiva, perchè il 622 possono anche comandare flash completamente manuali.

      Ciao ciao

  9. Guido 14 gennaio 2014 at 17:26

    Neoz, ti chiedo una cortesia.

    Ho testato i trigger YN-622 con il flash yongnuo 568ex II.
    Ho notato che i trigger supportano anche la funzione ETTL, difatti anche distanti funzionano come se il flash fosse montato sulla fotocamera… a parte una cosa, lo zoom (e qui ti chiedo…).
    E’ normale che il flash, montanto sopra la fotocamera (5D mkI), si “adatti” automaticamente anche con lo zoom dell’obiettivo… mentre montato sui trigger no?

    Grazie mille per l’articolo…davvero interessante!

    Guido

    • Neoz 14 gennaio 2014 at 18:11

      Ciao !
      Si è normalissimo perché se il flash non è sulla macchina fotografica l’adattamento alla focale è del tutto inutile.
      Questo perché il flash può (ed è sempre così se si ) non puntare esattamente dove punta la lente e va da se che non “ricalca” più l’angolo di campo coperto dalla lente utilizzata.
      In questo caso l’angolo di campo del fascio di luce emesso è una scelta meramente creativa e quindi a discrezione del fotografo 😉

  10. Guido 14 gennaio 2014 at 19:03

    Ecco! Hai risposto in modo molto disponibile ed elegantemente ad una domanda… non troppo intelligente 🙂
    Ti ringrazio Neoz! E grazie ancora per il tuo articolo!

    Buona serata!

    Guido

    • Neoz 14 gennaio 2014 at 23:32

      😉

  11. Guido 17 gennaio 2014 at 09:17

    Ultima cosa Neoz, quindi è normale che quando uso i triggers (uno nella fotocamera e uno nel flash) e provo ad impostare manualmente lo zoom (manuale) nel flash quando scatto mi ritorna automaticamente a 24?
    Grazie ancora!

    Guido

    • Neoz 17 gennaio 2014 at 10:51

      E’ normale perchè devi impostarlo dal menu della macchina lo zoom della parabola del flash TTL, altrimenti tutte le volte il trigger te lo resetta 😉
      Ciao ciao

  12. Guido 17 gennaio 2014 at 12:31

    Ok, quindi indico lo zoom del flash esterno dal menù della mia 5D MkI (sperando ci sia perchè la macchina è datata).
    Grazie mille ancora!

    Guido

  13. Ale 17 gennaio 2014 at 16:30

    Grazie per le preziose informazioni, stavo appunto cercando un valido sostituto per i miei vecchi trigger!
    Ho scoperto solo adesso il tuo spazio web, non mancherò di seguirti nel futuro 🙂

    • Neoz 17 gennaio 2014 at 18:38

      Felice di esserti utile ! 🙂
      A presto !
      Neoz

  14. roberto 27 gennaio 2014 at 10:18

    Ciao Neoz, fammi una mano se puoi..
    Ho coppia yn 622c + Canon 550ex + YN 560II. Volendo lavorare con entrambe i flash out camera mi serve un altro ricevitore. Lo trovo singolo? O devo per forza acquistare altra coppia di 622? Oppure, altra coppia più economica ma compatibile anche senza rto?
    Grazie mille del tuo consiglio

    • Neoz 27 gennaio 2014 at 17:41

      Ciao !
      I 622 li trovi singoli dal mio fornitore sarti fotografia su ebay.
      E’ la soluzione migliore anche se ricorda che il tuo 560 II è un flash manuale e non potrai sfruttare la modalità TTL dei trigger.
      Un saluto !

  15. giovanni 31 gennaio 2014 at 18:54

    ciao
    ti avevo già posto il mio dubbio sulla compatibilità
    mi sono arrivati i yn 622 c
    provati sulla mia canon d60 e metz af 52
    controllo perfetto sia in ttl che in manuale e parabola zumm + compensazione flash
    devo ancora vedere lo scatto sulla seconda tendina se è possibile attualmente non me lo dà
    ti saluto giovanni

    • Neoz 1 febbraio 2014 at 01:33

      Grazie per le conferme e le tue testimonianze.
      Un saluto !
      Neoz

  16. Flavio 14 febbraio 2014 at 11:59

    Ciao Neoz, mi sono arrivati i 622 proprio oggi, ho anche i 603 che uso anche come comando a distanza per fare scattare la macchina,con i 622 mi ci vuole un altro cavo per comandarli a distanza ?, o non è possibile questa funzione?
    Grazie e complimenti

    • Neoz 15 febbraio 2014 at 12:33

      Dal manuale non ho trovato la funzione di scatto remoto, quindi non credo proprio che la posseggano 😉
      Ciao ciao !

  17. Lorenzo 14 febbraio 2014 at 23:12

    Ciao Neoz, complimenti per tuoi lavori
    Potresti per cortesia fugarmi un dubbio?
    Ho una coppia yn 622c + Canon 430ex II. Vorrei acquistare un YN 560III. Volendo lavorare anche io con entrambi i flash out camera mi serve un altro ricevitore? Oppure il YN 560III riceve in modo autonomo (ovviamente non in TTL) il segnale dal trigger che monto sulla macchina?
    Grazie in anticipo e ancora complimenti

    • Neoz 15 febbraio 2014 at 14:28

      Ciao Lorenzo,
      Non credo proprio che i 622 siano in qualche modo compatibili con il ricevitore del 560 III. Mi pare che Yongnuo desse come compatibili i 602 e 603 come trigger. Quindi trigger completamente manuali.
      No Way con i 622 mi sa 🙁
      Ciao !

      • Lorenzo 16 febbraio 2014 at 21:30

        Ciao, grazie per le info.
        Non esiste allora alcun flash manuale che possa essere compatibile con i 622 e sia anche ricevitore in modo da usarlo out camera? Devo per forza orientarmi su flash ETTL?
        Grazie ancora!!!!

        • Neoz 17 febbraio 2014 at 09:22

          I flash manuali per definizione non possono essere compatibili con sistemi automatici TTL 🙂
          Non è che non scattano, scattano ma non viene trasmesso ovviamente alcun automatismo e devi regolarli a manina dal retro del flash.

          Quindi se vuoi mantenere il controllo del flash dalla reflex o gli automatismi TTL devi lavorare con trigger e flash TTL.
          Un trasmettitore sulla macchina e un ricevitore per ogni flash TTL utilizzato.

          Ciao ciao !

  18. Sebastiano 15 febbraio 2014 at 14:54

    Ciao Neoz. Arrivati i Yongnuo 622c. Funzionano benissimo con il Nissin 866 markii e la 6D. Adesso devo capire come gestire al meglio il flash. E anche come si controlla direttamente dalla reflex. Grazie ancora per i consigli e Complimenti per il blog

    • Neoz 15 febbraio 2014 at 18:01

      😉

  19. Emanuele 20 febbraio 2014 at 09:30

    Ciao Neoz.
    Ovviamente utilissima la tua recensione.
    Ho un dubbio ed una delucidazione da parte tua sarebbe molto gradita.
    Ho una 60d ed ho comprato in questi giorni uno yongnuo 568EX II.
    Vorrei comprare degli altri flash a cui affiancare questi fantastici trigger,
    però pensavo, per poter risparmiare qualche soldino,
    di comprare un flash manuale tipo il yongnuo 560 II
    (che ne so, magari per illuminare lo sfondo),
    a cui poi appena potrò, aggiungerò un ulteriore 568EX II.
    La domanda è sapere se con la 60D e questi trigger
    posso lavorare con una situazione flash di tipo mista,
    cioè flash manuali configurabili direttamente dal flash e
    flash ttl impostati in manuale ma configurabili dalla reflex.

    Grazie mille,
    Emanuele.

    • Neoz 23 febbraio 2014 at 01:23

      Ciao Emanuele,
      in realtà ed in teoria il tutto è fattibile, ma non consigliabilissimo per dubbi sull’affidabilità.
      La modalità S2 dei flas Yongnuo dovrebbe permettere di farli lavorare in manuale sentendo il lampo definitivo degli altri TTL (ignorando i prelampi).
      A mia esperienza il tutto non è sempre affidabilissimo però.
      Altri modi per mischiare TTL e manualità non ne saprei e personalmente evito. O tutto manuale o tutto TTL. Personalmente difficile che io lavori con più di due flash in TTL perchè comincio a non capire più nulla su quello che accadrà e quindi passo in manuale 😉

      Ciao ciao !

  20. Andrea 12 marzo 2014 at 18:41

    con il canon 600ex rt e la 6d usando gli younguono 622c non si riesce a mettere est A o est M neppure a modificare lo zoom a 20mm o 200m solo ne metto nel corpo macchina credo sia una limitazione degli yonguono o sbaglio io qualcosa?

    • Neoz 13 marzo 2014 at 01:57

      Ciao. Purtroppo non ho ancora avuto occasione di testare un 600 rt di Canon, quindi non posso dirti nulla con certezza, ma potrebbe benissimo essere un limite del trigger.
      I 600 rt infatti sono flash radio e nascono per essere controllati con il loro (costosissimo) controller. Probabilmente Yongnuo ha tralasciato qualche aspetto di questi flash.
      Ma ti ripeto, che è soltanto una mia ipotesi, purtroppo non conosco il 600 🙂

      Ciao !

  21. Andrea 13 marzo 2014 at 14:19

    esiii i ti confermo nulla da fare peccato perche’ “Est M” e una specie di ttl e la misurazione viene prese dal sensore del flash
    alternativa e predere questo che costa decisamente meno:
    https://www.facebook.com/photo.php?fbid=557718074323034&set=a.372341386194038.88236.239006169527561&type=1&theater

    • Neoz 13 marzo 2014 at 14:26

      Grazie per il suggerimento al nostro amico.
      Giusto. Yongnuo fa anche il controller dedicato al sistema radio Canon ora 🙂
      Ciao ciao !

  22. Lorenzo 20 marzo 2014 at 17:29

    Vista la tua grande esperienza ti pongo un quesito da rompiscatole sperando in una risposta positiva (ma la vedo difficile).
    Volendo utilizzare con Canon 6D 2 flash off camera di cui 1 e il Canon 430 EX II (E-TTL) e un vecchio Nikon SB24 (solo TTL) avevo immaginato 3 possibilità:
    3 Yongnuo YN-622 c ma ho i miei seri dubbi che uno di loro funzioni sotto l’SB24.
    2 Yongnuo YN-622 c per 6D e 430EX II e 1 Yongnuo YN-622 N per l’SB 24
    2 Yongnuo YN-622 c per 6D e 430EX II e 1 Yongnuo YN-602 o 603 n per l’SB24.
    Ho qualche speranza di funzionamento anche comandando direttamente l’SB24 sul flash e non dalla reflex?
    Grazie

    • Neoz 20 marzo 2014 at 18:34

      Ciao !
      Con i 622 puoi comandare esclusivamente flash TTL per Canon, usando una reflex Canon. Non puoi usare il modello 622 per nikon e nemmeno in alcun modo l’sb24 se non in completa manualità 🙂

      Ciao ciao

  23. Lorenzo 20 marzo 2014 at 19:53

    Grazie per la risposta veloce ….
    In definitiva posso in qualche modo usare questi trigger (o 2 di questi + un altro anche diverso) per sfruttare in contemporanea il flash Canon e il vecchio nikon senza dover comprare un altro flash? Mi sta bene usarli in manuale, magari mantenendo per il flash canon la possibilità di settarlo dalla reflex, mentre il nikon lo setterei sul flash stesso……

    • Neoz 20 marzo 2014 at 23:00

      Mi sa tanto che non puoi fare nemmeno l’ultima cosa che dici. Intanto tutti i trigger non funzionano mai con altri differenti.
      Per usare multimarca poi devi avere tutto in manuale e trigger completamente manuali, a quanto ne so.
      Ma non ho provato tutte le combinazioni di trigger e flash esistenti, ovviamente, quindi potrei anche sbagliarmi.
      In ogni caso la soluzione più affidabile e sicura è certamente di gestire tutto in completa manualità con trigger manuali.
      Quello che faccio io quando uso i flash in studio. Canon, Yongnuo, Phottix … tutto in manuale con i Cactus V5 (trigger).

      Ciao ciao !

  24. Lorenzo 21 marzo 2014 at 12:07

    Peccato …..
    Ho visto i Cactus V5 ma costicchiano.
    Altrimenti dovrei prendere Yongnuo 603 che sono manuali e costano poco. Chissà se con questi si può settare la potenza dal menu’ della reflex?

    • Neoz 21 marzo 2014 at 16:53

      La potenza dal menu della reflex puoi settarla SOLO ED ESCLUSIVAMENTE con i modelli dedicati TTL e con flash TTL della medesima marca della fotocamera.
      Con tutti i flash non TTL o con trigger manuali, il tutto avviene solamente dal retro del flash 😉

      Ciao ciao !

      P.S.
      I Cactus costano un po’ di più ma sono affidabili, non perdono un colpo. Quelli più economici spesso danno grattacapi.

  25. Lorenzo 26 marzo 2014 at 09:27

    Scusa se ritorno sull’argomento ma sono un cocciuto.
    Leggendo varie recensioni mi sono venute in mente 2 ulteriori possibilità:
    – Canon 6D –> 622c
    – Flash Canon 430 EXII off camera –> 622c
    – Flash Nikon SB24 off camera –> 622c con cavetto sinc esterno (che se ho capito bene permette di usare materiale non compatibile ma solo a massima potenza, potenza che potrei controlare dalle impostazioni manuali sul flash) e me la caverei con 10/15 euro di cavetto, sperando che la presa pc sync sia uno standard.
    Oppure immaginavo, vista la possibilità di montare altri trigger sul 622c che ha la funzione pass-through, potrei montare sul terzo 622c un 603 su cui montare il Nikon SB24 pilotandolo dal display del flash.
    Dico stupidaggini??
    Grazie mille ancora e scusa l’insistenza, ma magari se il tutto funziona semplifico la vita a qualcun’altro che si trova in condizioni similari!!!
    Ciao!!!!!

    • Neoz 26 marzo 2014 at 12:35

      Trigger su trigger evita accuratamente 🙂 Non so cosa succeda e non voglio nemmeno provarci 😛

      Per il resto non capisco bene cosa tu voglia fare con il terzo flash. Il problema di mischiare unità controllate in TTL con unità manuali è fondamentalmente l’affidabilità del tutto. I 622 mi pare che possano anche triggerare flash manuali, ma non mischierei comunque due tipi di funzionamento. Non sono studiati per questo e non ha molto senso 😉
      Se hai il tempo di gestire tutto in manuale, metti i due flash in manuale e vai ! Altrimenti per me crei solo caos e variabili di inaffidabilità che non valgono la candela.
      Anche perchè con 150 euro ti prendi un flash TTL compatibile NG58 e lo puoi controllare con un secondo trigger in TTL o in manuale, gestendo le potenze dal retro della 6D.

      Ciao ciao !

  26. roberto 30 marzo 2014 at 14:26

    ciao a tutti, vi chiedo aiuto per una cosa che mi succede con tre yn 622c.
    fino a poco tempo fà prima di montare un 135 f2 riuscivo a settare dalla reflex sia la parabola che la potenza dei miei due flash
    un 580 ex ettl
    e uno yongnuo 560 II manuale

    ora non ci riesco più, se monto l’ottica fissa la parabola del 580 resta ferma a 105 mentre il 560 la cambio in manuale
    se monto il 28 70 f2.8 il 580 cambia parabola seguendo lo zoom il 560 logicamente come sopra

    vi elenco la configurazione tipo
    speedlite 580 ex con il selettore su off no slave no master in manuale
    montato sul suo yn622c canale 1 gruppo a

    yongnuo 560 II montato in manuale (è solo manuale) motato su yn662c canale 1 gruppo b

    canon 6d
    con in testa il trasmitter yn622c con il canale 1 e i gruppi a e b

    cortesemente mi puoi aiutare?
    esiste un manuale in italiano di questi trigger?
    grazie infinite

    roberto

    • Neoz 31 marzo 2014 at 11:41

      Ciao caro !
      E’ normale che il flash TTL segua l’ottica a livello di zoom, a meno che non lo imposti in modalità zoom manuale. In tal caso sei tu a decidere l’ampiezza dell’angolo di campo del raggio di luce del flash 😉

      Controlla le impostazioni del flash dal retro della macchina e seleziona zoom manuale.

      Ciao ciao !

  27. Andrea 31 marzo 2014 at 11:41

    @roberto scusa roberto ma la parabola max del 580 e 105 mi pare ovio se avesii il 600 arriva anche a 200

  28. Lorenzo 7 aprile 2014 at 23:31

    Ti aggiorno …. magari aiuto qualcuno nella stessa situazione.
    Alla fine ho preso 2 coppie di 622C (meglio il prezzo della coppia che del singolo così rimane uno di scorta oppure per un futuro 3 flash ….) e un cavetto pc-sync sempre della Yongnuo (LS-PC/PC) che viene consigliato per i 603 (8,10 €+sped).
    Provo:
    Canon 6D –> 622c settato CH 1 gruppi A-B e nelle impostazioni del flash esterno in wireless su M
    – Flash Canon 430 EXII off camera –> 622c settato CH 1 gruppo B
    – Flash Nikon SB24 off camera –> 622c, settato su CH 1 Gruppo A, sganciati l’un l’altro ma collegati tra loro con cavetto sinc esterno.
    FUNZIONA!!!!!
    Il flash canon lo setto dalla 6d (parabola, potenza e penso anche l’apertura) mentre l’SB 24 direttamente sul flash.
    Ora devo solo provare sul serio!
    Grazie dell’aiuto, della pazienza e dell’entusiasmo che traspare dal tuo sito!!!

  29. ciro 29 aprile 2014 at 15:39

    ciao ulitilissimi i tui consigli io ho acquistao tre youngnuo come riconosco quale e il tasmettitore e quali i ricevitori visto che sono uguali quando li sincronizzo pero i si accende solo su due l ho stesso ampeggiande

    • Neoz 30 aprile 2014 at 14:41

      Se mi poni domande in questo modo non capisco cosa mi vuoi chiedere 😉
      Ciao !

  30. Bracus 30 aprile 2014 at 19:21

    Ciao e complimneti. Una domanda: posso montare sul trigger montato sulla macchina un altro flash ed usarlo in TTL? Grazie 1000

    • Neoz 6 maggio 2014 at 12:06

      Si dovrebbero proprio supportare la funzione TTL pass through.
      Prova a cercare meglio su internet la frase “YN 622 TTL Pass Through”.

      Ciao ciao !

  31. Daniele 24 maggio 2014 at 00:58

    Ciao, volevo porti una domanda a cui non ho trovato una risposta chiara sul web.
    Con un solo trasmettitore Yongnuo yn-622c montato sul corpo macchina riuscirei a pilotare direttamente il flash Yn-568exII (senza bisogno di installare un altro ricevitore yn-622c nel flash) sfruttando il suo wireless integrato? Grazie

    • Neoz 24 maggio 2014 at 15:51

      No, non è possibile quello che vuoi fare.
      Un trigger 622 richiede un altro trigger per funzionare.
      Il flash da solo può funzionare solamente controllato da un controller infrarossi, mentre i 622 sono controller radio.

      Ciao ciao !!

      • Daniele 24 maggio 2014 at 21:07

        Se invece comprassi il flash yn-560 III con wireless (via radio) integrato riuscirei con un solo yn-622 a comandarlo? Logicamente puramente in manuale e non TTL. Oppure il wireless integrato della versione yn-560 III può essere pilotato esclusivamente dai trigger yn-603? Grazie e scusa la mia ignoranza.

        • Neoz 26 maggio 2014 at 12:21

          Credo che le specifiche dicano che è compatibile con i 602 e 603.
          Ciao !

        • Neoz 26 maggio 2014 at 17:47

          Solo con 602 e 603 dicono le specifiche del flash 😉
          Ciao !!

  32. sanfelice maria grazia 16 luglio 2014 at 17:08

    ciao vorrei un informazione in quanto non ho mai usato i trigger. In studio ho 2 flash un bowens 500 a destra e un altro a sinistra con i relativi bank. Il bowens di destra con la cellula incorporata comanda il sinistro e la canon eos 1d è collegata con un cavo sincro a quello destro. Ora la domanda è questa volendo eliminare il cavo sincro che ti impedisce dei movimenti posso montare sulla canon eos1d il 622c o c’è bisogno di un altro accessorio sul bowens? mi puoi dire cosa mi serve? grazie

    • Neoz 17 luglio 2014 at 18:58

      Ciao.
      Solitamente in studio si usano trigger manuali (i 622 sono TTL per i flash portatili).
      Ma potrebbero funzionare anche quelli, mai provato.

      Tutto quello che ti serve in più è un cavo syncro con lo spinotto idoneo per il tuo flash e l’altro lato per l’uscita del trigger.

      Ciao ciao !

  33. roberto 17 luglio 2014 at 19:56

    Ciao io ho fatto questa prova e funziona
    Montato il 622c sulla reflex per comandare il suo gemello sotto uno speedlite 580 ex II in manuale e sopra al trigger ho montato un trigger radio manuale per i flash da studio che comandava il ricevitore con relativo spinotto collegato al bowens
    E incredibile funziona

    Solo una accortezza non usare i flash cobra in ttl mischiando la luce con quelli da studio gli speedlite impazziscono
    Ciao Roberto

    • Neoz 25 luglio 2014 at 21:44

      Ciao !
      Non è che impazziscono … sono i prelampi dei flash ttl che fanno scattare i flash da studio prima del dovuto 🙂

      Ciao ciao !

  34. Andrea 25 luglio 2014 at 22:30

    se vi puo interessare e uscito da poco 622c tx per un controllo totale e misto
    http://www.hkyongnuo.com/e-detaily.php?ID=348
    lo possiedo da una settimana e sono contento…

    • Matteo 20 agosto 2014 at 16:46

      Ciao,
      sto valutando l’acquisto dei 622c e ora scopro anche questi 622c-TX, ma avendo le recenti canon la possibilità di controllare fino a tre gruppi di flash direttamente dal menù della fotocamera, non sarebbero un po’ ridondanti?
      Grazie comunque per la segnalazione

      • Neoz 31 agosto 2014 at 23:40

        Ciao !
        Le fotocamere possono controllare i flash in modalità mista infrarosso-lampi. Molto inaffidabile in esterni ed in presenza di oggetti che non permettono ai flash di “vedere” il flash master.
        Per questo utilizzo sempre i trigger che funzionano mediante segnali radio e mi permettono di controllare qualsiasi flash TTL dedicato a decine e decine di metri senza alcun problema.
        Ciao ciao !

        • Matteo 2 settembre 2014 at 18:48

          Forse mi sono spiegato male. Intendo dire che anche dalla 6D (senza popup flash quindi) puoi controllare dal menù oncamera le impostazioni dei flash comandati a distanza col sistema Ettl, cioè montando ad esempio trigger YN-662c. Quindi domandavo se le funzioni dei trigger YN-622c-TX non fossero ridondanti in questo caso.
          Di sicuro non lo sono per le reflex che non permettono i settaggi dal menù della fotocamera stessa per i flash esterni. Ma nel caso di 6D o 5DmkIII e simili?

          • Neoz 3 settembre 2014 at 09:57

            Si, hai ragione, le reflex che hanno l’impostazione dei flash da menu possono fare a meno di un trigger del genere, ma credo (non conoscendolo direttamente) che sia più pratico intervenire sul controller piuttosto che entrare ogni volta nel menu della fotocamera 😉

            Ciao ciao !

  35. Luca 20 agosto 2014 at 18:40

    Ciao Paolo! complimenti ancora per il tuo lavoro condiviso con tutti noi.
    Vorrei chiederti una delucidazione: (premessa: ho una d7000 ed utilizzo un nissin di 866 mark II ed un yn 565 EX)

    tu dici che con gli yn 622 posso comandare e settare i parametri di potenza dei miei flash TTL dalla reflex?
    quindi una volta montati i trigger devo andare dal solito menu interno per la regolazione della potenza dei flash?

    se la risposta è positiva, a cosa servono allora i tastini sui trigger (quelli per settare canale e gruppo) se queste operazioni le posso fare on camera?
    forse mi sono perso un passaggio 😛
    ciaooooo!

    • Neoz 31 agosto 2014 at 23:44

      Ciao !
      Con Nikon non sono sicuro di come funzionino le cose con i trigger TTL, perchè usando Canon non ho molta esperienza in proposito.
      Se qualche nikonista legge spero che ci possa delucidare su come vanno le cose.
      Alcune cose comunque le puoi settare dal trigger per facilitare il setup.

      Ciao ciao !

  36. Roberto 29 agosto 2014 at 01:54

    Ciao Neoz, complimenti per la recensione. Ho acquistato una coppia su Amazon e sicuramente ne prenderò un’altra. Ho riscontrato però un piccolo problema: avendo attualmente un Canon 430EX II e un Nissin Di866 mk II ho cercato di controllare otticamente (master-slave) il Canon attraverso il Nissin montato su un trigger (per precisione: trigger sula macchina – 5d III – ; Nissin impostato su Master e montato sul triggerr; Canon 430 EX II senza trigger, impostato su slave). Il tutto sembra funzionare, il Nissin fa scattare il Canon, ma la luce è scarsissima. Montando invece il Nissin direttamente sul corpo macchina, tutto funziona perfettamente. La luce è talmente scarsa che mi fa pensare sia quella dei prelampi ETTL e non quella del lampo effettivo. Secondo te di cosa si tratta? Grazie mille!

    • Neoz 1 settembre 2014 at 00:07

      Ciao !
      Per il funzionamento che descrivi non è previsto e quindi funziona male. Per me se usi i trigger ti conviene mettere trigger sotto ogni unità flash che utilizzi.
      Non costano troppo ed il tutto sarà sicuramente affidabile.

      Ciao ciao !

  37. Massimiliano 1 settembre 2014 at 19:35

    Ciao, pongo questo mio problema, ho 2 flash Yongnuo 568exII con relativi Trigger 622c, vorrei impostare un Flash in Manuale e uno in TTL ma quando interagisco dal menù della Reflex 6d entrambi prendono le informazioni inserite nel menù (mi sembra che non ci sia la possibilità di selezionare la modalità TTL o Manuale voluta separatamente e ho notato che neppure i Flash accettano questa impostazione anche se fatte direttamente dal suo menù), mi sai dire qualcosa a riguardo? grazie

    • Neoz 3 settembre 2014 at 09:51

      Ciao !
      Infatti … a quanto ne so io non è possibile utilizzare un flash in manuale e l’altro in automatismo.
      Sorry 😉

      Ciao ciao !

  38. Arturo 3 settembre 2014 at 09:59

    Chiedo scusa è possibile non ricevere piu’ a mail quando ci sono commenti su questo post.Ho tolto la spunta ma continuo a ricevere mail…Se fosse possibile…Grazie.

    • Neoz 3 settembre 2014 at 14:05

      Ho provveduto a rimuoverti dalle segnalazioni, un saluto !
      Neoz

  39. giacomo 12 novembre 2014 at 12:42

    Ciao complimenti per tutto,volevo chiederti se gli yn622 montati sulla canon 70d e un flashyn568exii sono compatibili e posso impostare il flash direttamente dal menu’ della fotocamera
    Grazie..

    • Neoz 12 novembre 2014 at 20:11

      Si 🙂 Vai tranquillo 😉
      Ciao ciao

  40. Flavio 22 novembre 2014 at 17:26

    Ciao Paolo stavo provando ad usare la coppia di trigger 622.. con 5d mark ii ed un flash 580 ex ii , ma se lo uso in manuale come premo il pulsante di scatto il flash mi torna in ettl. Dove sto sbagliando ?
    Grazie
    Ciao
    Flavio

    • Neoz 24 novembre 2014 at 16:49

      Devi settare il flash in manuale dal menu della fotocamera. Altrimenti il trigger tutte le volte lo riporta alle impostazioni in quel momento impostate in macchina.
      😉
      Ciao ciao !

  41. Fabio B. 15 gennaio 2015 at 19:44

    Ciao Neoz volevo chiederti tra i due flash quale consideri il migliore? Phottix MITROS o Yongnuo YN 568 EX.
    Poi volevo sapere se su una Canon modello 50D sono entrambe compatibili.
    Grazie.

    • Neoz 16 gennaio 2015 at 18:16

      Ciao ! Dovrebbero essere compatibili entrambi, ma non ti posso dare garanzia visto che non li ho mai usati su di una 50D. Non credo avrai problemi, comunque. Controlla anche che dicono i produttori.

      Come prodotto dovrebbe essere superiore il Mitros, ma costa un po’ troppo rispetto all’altro. Per quella cifra forse è meglio un Nissin 866 che ha garanzia dall’importatore italiano ed è comunque un top di gamma sulle 200 euro.
      Phottix ce l’ha in Polonia il centro assistenza europeo a cui mandare il materiale dall’italia.

      Se l’importatore me ne avesse mandato uno da provare come a suo tempo chiesi, avrei anche la prova del Nissin da poter condividere 🙂

      Ciao ciao !

  42. Attilio 21 gennaio 2015 at 15:53

    Ciao molto utile questo blog complimenti…
    Volevo chiedere… uso una 5dii con un flash forse un po’ vecchiotto il canon 550ex manchebfa bene il suo lavoro, premetto non ho mai usato flash in studio ne trigger ma solo luce continua…. Volendo provare il mondo dei flash speedlite in studio cosa potrei affiancare al 550 un 565 che comunque funziona in ttl? E i trigger potrei provare qualcosa di meno costoso tipo i 603 oppure mi toglierebbero la possibilità di usare i flash in ttl?
    Grazie

    • Neoz 22 gennaio 2015 at 12:30

      Grazie per i complimenti !
      In studio il TTL non ha alcun senso. Bisogna imparare a lavorare in manuale.
      E comunque i 603 fanno sparire il TTL perchè sono trigger completamente manuali.

      La soluzione migliore di Yongnuo oggi per gli speedlite manuali sono secondo me i YN 560 III che hanno integrato ricevitore radio e funzionano ottimamente con i 603.
      Avendolo ricevitore integrato non devi mettere un trigger sotto ad ogni 560 III, invece ti servirà un ricevitore per il tuo 550ex che userai in manuale.
      Ciao ciao !

  43. Diego 22 febbraio 2015 at 21:23

    Grande neoz per il tuo prezioso lavoro che fai per noi fotoamatori e non, ho un dubbio da risolvere, io possiedo una D600 e al momento ho 2 trigger YN-622N e un flash YN 568EX, solo che volevo ampliare un po l’ attrezzatura riguardante i Flash volendo comprare un comander YN-622N TX, la mia domanda è questa, posso montare sopra i trigger qualsiasi flash che supporti la modalità manuale e poterlo comandare tramite il 622TX?? Grazie anticipatamente…

    • Neoz 23 febbraio 2015 at 12:57

      Ciao !
      Per comandare i flash con i trigger in oggetto devi utilizzare esclusivamente flash TTL come il tuo YB 568EX.
      Poi puoi farli lavorare anche in manuale controllando le potenze mediante il trigger TX, ma i flash non possono essere SOLAMENTE manuali, altrimenti non sono minimamente controllabili da remoto con i 622.

      Ciao ciao !
      E grazie per i complimenti 🙂

  44. giuseppe 11 luglio 2015 at 16:48

    ciao neoz,ho acquistato da poco i suddetti yn 622 per nikon.per la funzione i ttl basta montarli uno sulla reflex e uno sul flash,o bisogna fare altro? poi e’ possibile che il flash scatti un millesimo prima dello scatto della reflex?

    • Neoz 17 luglio 2015 at 13:40

      Ciao !
      Sicuramente ti devi leggere bene le istruzioni d’uso perchè ci sono opzioni da settare e alcune cosette da fare. Con Nikon non ti so dire dalla reflex cosa devi fare esattamente perchè li ho utilizzati solamente in versione Canon.
      Ma con Canon l’utilizzo è pressochè immediato e privo di particolari complicazioni.
      Ciao ciao !

  45. Marco 16 settembre 2015 at 22:40

    Ciao Neoz, volevo sapere se i trigger 622c x nikon, devono essere collegati tramite cavetto alla fotocamera.
    Vorrei fare l’accoppiata con flash da studio tramite cavetto di sincronizzazione e flash esterno portatile con trigger, ma se occorre per forza collegare il trigger alla fotocamera, non mi rimane che cambiare soluzione perchè avrei già il buco occupato dai flash da studio.

    Grazie
    Ciao Ciao

    • Neoz 20 settembre 2015 at 13:20

      Ciao ! No assolutamente … i trigger di quel tipo funzionano innestando il medesimo sulla slitta a contatto caldo. Nessun cavetto è necessario !

      ciao ciao !
      Neoz

  46. Ilario 17 settembre 2015 at 19:04

    Ciao Neoz, ho appena acquistato il Trigger YN622C-TX trasmettitore e i 2 ricevitori YN622C, dovendoli utilizzare con la Canon 1Dx con flash professionali portatili il trasmettitore invia il segnale solo se montato sulla slitta flash della macchina, mentre se lo collego con il cavo al sincro esterno della camera il segnale non viene trasmesso ai ricevitori.Mi sai indicare il perché? Grazie in anticipo

    • Neoz 20 settembre 2015 at 13:21

      Ciao !
      Non funzionano in quel modo. I trigger vanno sempre montati sulla slitta flash per poter dialogare con la medesima.
      Ciao ciao !
      Neoz

  47. ilario 20 settembre 2015 at 19:26

    Grazie per l’info!!!!!!!!

  48. domenico 23 ottobre 2015 at 18:53

    ciao neoz ho appeno scoperto il tuo blog …moltissimo interessante
    ti pongo subito la mia domanda: ho acquistato Trigger YN622C-TX trasmettitore e i 2 ricevitori YN622C la mia reflex canon 7d mark 2 il mio flash per ora nissin di 866mark 2.
    riusciro a comandarlo a distanza intendo potenza zoom e sopratutto cosa che mi interessa molto lo scatto hss riesco a farlo funzionare ciao grazie

    • Neoz 4 novembre 2015 at 17:21

      Certo che puoi comandare a distanza il tuo nissin. Il 622 è completamente TTL e supporta anche HSS senza alcun problema.
      Ciao ciao !

  49. carmela 20 novembre 2015 at 13:54

    Ciao Neoz, avevo pensato di regalare per natale un trigger al mio ragazzo, ma essendo io ignorante in materia non avrei idea di che prodotto scegliere…. lui ha una nikon (se non sbaglio D3100) e ha due flash da studio e uno portatile. Questo Yonguno potrebbe andar bene? (avevo intenzione di spendere sui 100 euro)… puo essere utilizzato con entrambi i flash da studio contemporaneamente (collegati tra loro attraverso il cavo) o avrei bisogno di comprare un altro ricevitore?
    chiedo scusa x il linguaggio poco professionale 😛 e se ti ho dato poche informazioni, quali dovrei cercare di avere (per esempio la marca e il tipo di flash) ? ti ringrazio in anticipo e spero di riuscire nella mia sorpresa 😛

    • Neoz 22 novembre 2015 at 14:13

      Ciao !
      Certo puoi usare questi trigger anche per i flash da studio, ma sono specificamente progettati per i flash portatili TTL.
      Forse ti conviene prendere dei trigger manuali. Per cominciare ne bastano due, perchè il secondo flash si può impostare solitamente in modalità slave (cioè vede il lampo dell’altro e scatta all’unisono).
      Potrebbero bastarti due Yongnuo RF-603 per Nikon che puoi acquistare da Sarti Fotografia su ebay, il mio fornitore. Con 100 euro ne puoi prendere anche due coppie però, in modo da permettergli l’utilizzo anche senza la modalità slave che a volte è meglio, e per i flash portatili (che a volte non hanno questa modalità) potrebbe essere una scelta migliore.

      Ciao ciao !

  50. Fabio 31 dicembre 2015 at 00:07

    Ciao, Neoz
    ho acquistato 2 trigger 622Cc più 622 tx ma non funzionano correttamente abbinati al 580 ex 2 di Canon. Non funziona in ttl, spara sempre al massimo bruciando la foto, non funziona high speed neppure in manuale. Mi sono accorto che quando installo i trigger spariscono molte voci dal menu della fotocamera . Non so più cosa fare. Un consiglio, grazie.

    • Neoz 1 gennaio 2016 at 14:02

      Ciao ! Io uso gli stessi tuoi oggetti e tutto funziona alla perfezione. QUindi non saprei cosa dirti.
      Letto bene bene il manuale ?
      Se si, può darsi che sia un problema dei tuoi trigger …
      Ciao ciao ! Neoz.

    • ilario 5 gennaio 2016 at 13:17

      Anche io lo stesso problema

    • Mirco 18 marzo 2016 at 09:51

      Ciao, per caso sei riuscito a risolvere che anche io ho lo stesso problema?

Comments are closed.