Chiedi a Neoz: domande e risposte su fotografia e postproduzione 2014-07-29T21:11:19+00:00

Nota iniziale: I commenti di questo blog vengono tutti analizzati prima della pubblicazione. Per questo motivo non vedrete mai comparire il vostro commento o domanda immediatamente dopo averlo inserito, dovete attendere che io lo veda, lo legga e lo approvi. 😉 Tutto ok, funziona così.

Che significa “chiedi a Neoz” ? E’ un’idea per gestire domande e risposte su fotografia e postproduzione.

Ricevo davvero tante mail, commenti, messaggi su facebook ed altri network ancora con domande da parte di chi segue i miei tutorial, video ed articoli.
In tutta onestà avrei bisogno sdoppiarmi, perchè non riesco a rispondere a tutti voi, siete diventati troppi ! 🙂

Per questo ho deciso di utilizzare il blog, in questa sezione specifica, per raccogliere tutte le vostre domande, non inerenti ad articoli specifici, in modo che si possa raccogliere il tutto in un modo meno dispersivo di singole mail private. Se avete qualche domanda sulla fotografia o sulla postproduzione potete quindi pormele come commento a questa pagina. Non sono onniscente (non so tutto di tutto), ma se avete dubbi che la mia esperienza vi può colmare farò il possibile per darvi una mano pubblicamente. L’unica cosa che vi chiedo è di condividere il mio sito sui vostri siti personali e sui social (Facebook, Twitter, Google+ …).
Tutto quello che sto facendo ha dei costi e l’unico ritorno per me è il guadagno di popolarità del blog e delle mie attività professionali.

Nel caso io ritenga la domanda degna di un post, o di un articolo o videotutorial vedrò di creare un contenuto specifico, altrimenti vi risponderò, se appena posso, anche in un modo più rapido, rispondendo al commento o indirizzandovi verso uno specifico articolo. Ricordatevi di spuntare la casella che vi consente di ricevere una notifica quando qualcuno risponde a questo articolo; potete poi togliere la sottoscrizione quando volete in seguito.
Vi consiglio anche di leggere gli articoli del blog, cercando con il campo apposito in home page, poichè potremmo aver già parlato di qualche argomento su cui avete dubbi.

Questo è un test, se la cosa funziona la manterremo in vita. Ovviamente ho bisogno del supporto di tutti voi per continuare a rispondere alle vostre domande ed a creare contenuti interessanti ed utili.
Quindi iscrivetevi alla mia newsletter usando il campo qui a destra e condividete i mei contenuti ed il blog sui vostri social network. E’ il solo modo con il quale posso continuare a darvi una mano ottenendo un supporto alla mia complicata professione 😉

Grazie a tutti e spero che questa idea sia utile ed interessante per tutti.

406 Comments

  1. Marco 12 ottobre 2014 at 16:50 - Reply

    Ok perfetto, avevo già visto il video in questione e ho incominciato a fare come te. Ora il mio “modestissimo lavoro” è decisamente più ordinato, non mi rimane che cominciare a fare il backup dei miei file e decidermi a lavorare con file DNG. Grazie mille per la sollecita risposta e ancora complimenti per il tuo blog.

  2. Giovanni 22 ottobre 2014 at 22:37 - Reply

    Ciao Neoz, ti faccio come sempre i miei complimenti per il tuo fantastico sito.
    Vorrei chiederti una delucidazione riguardo allo zooming range del flash Yongnuo YN560-II: i numeri che compaiono sono 24 28 35 50 70 80 105; non capisco però a che formato di sensore corrispondano questi numeri (full frame?). Io, ad esempio, utilizzo una fotocamera D90, quindi, se non ho capito male, quando sulla mia fotocamera lo zoom è regolato a 70 mm lo zooming range va impostato su 105 (70 x 1,5), è così? Grazie.

    • Neoz 25 ottobre 2014 at 11:28 - Reply

      Ciao !
      I flash TTL che regolano automaticamente la parabola, la regolano alla focale reale. Ovvero se usi un 35mm su APS-C il tuo flash si regola su 35mm.
      Essendo poi più piccolo l’angolo di campo di un 35 su sensore APS-C c’è probabilmente un po’ di “spreco” di luce che andrà in aree non inquadrate, ma non ci sono problemi di illuminazione soltanto al centro dell’area inquadrata.
      Quindi se lo fai tu in manuale sul 560, puoi provare a settare lo zoom alla focale croppata (xx * 1,6) e vedere se ti illumina correttamente il soggetto. Fai qualche prova.
      😉

      Ciao ciao

  3. jose 26 ottobre 2014 at 21:09 - Reply

    Ciao Paolo,
    Ancora una volta ho bisogno di un chiarimento.
    Con la mia 6d ho fatto alcuni scatti in raw+jpeg.
    In fase d’importazione, Lightroom propone solo i raw.
    È possibile importare come da scatto il file raw seguito da quello jpeg?
    Ciò sarebbe molto utile in fase di sviluppo per avere un riferimento ed arrivare ad un risultato che sia superiore al jpeg.
    Grazie.

  4. Pietro 30 ottobre 2014 at 11:59 - Reply

    Salve Neoz!
    Sono in possesso di una Olympus OM-D e attualmente uso come flash uno Yongnuo 560 III.
    Volendo passare ad un sistema TTL e non volendo avere un peggioramento di caratteristiche del flash (scatto anche in esterno e spesso ho bisogno di un NG superiore al 50, per fare un esempio), esiste un prodotto compatibile ma meno costoso del “Metz 58 AF-2 for Olympus”?
    Inoltre, puoi dirmi quali sono i migliori trigger da poter utilizzare (per il Metz o per l’eventuale altro flash compatibile) per la modalità di remote TTL?

    • Neoz 2 novembre 2014 at 13:27 - Reply

      Ciao Pietro !
      Purtroppo non conosco il sistema Olympus e non ti so dire se ci sono prodotti compatibili delle marche cinesi.
      Yongnuo sicuramente no, Nissin ho controllato e non mi pare abbia i flash top di gamma compatibili con Oly.
      Per i trigger vale la medesima risposta purtroppo, non so chi possa produrre trigger TTL compatibili con il tuo sistema. Ho trovato solo questo produttore rapidamente su internet, ma non ne so nulla.
      Spiacente di non poterti fornire un aiuto 🙂

      Un salutone !
      Neoz

      • Pietro 2 novembre 2014 at 16:28 - Reply

        Grazie mille per l’attenzione! 🙂
        E’ un sistema in espansione e spero ci siano presto altri prodotti…
        Un salutone a te!

  5. Claudio 2 novembre 2014 at 12:37 - Reply

    Ciao Neoz,
    mi unisco ai complimenti e ti ringrazio perché grazie al tuo blog, le recensioni i video e tutto il tuo lavoro mi sono chiarito le idee su un sacco di cose.
    Mi occupo di microstock con immagini 3d e fotografia.
    Di fotografia faccio principalmente food e qualcosa di stil life. Mi piacerebbe più avanti poter fare anche ritratto ambientato e magari spingermi fino alla figura intera.
    Finora ho fatto tutto con un solo bowens gemini 500C col suo bel softbox… come luce di schiarita uso dei pannelli diffusori, e per lo sfondo tanto, troppo photoshop, soprattutto per le immagini a sfondo bianco (la maggior parte). Il dispendio di tempo per la post produzione è davvero eccessivo.
    Presi il bowens con l’intenzione di affiancargli col tempo altre torce ma… eccesso di potenza e di spazio mi fanno prendere in considerazione altre soluzioni. Mi sono convinto infatti che altre due torce da 400 o 500 W sarebbero davvero eccessive per le mie necessità… e se devo prenderle da 200 tanto vale un’attrezzatura più maneggevole ed economica.
    Quindi stavo pensando a due possibili soluzioni per avere almeno 3 punti luce e mi piacerebbe conoscere la tua opinione in merito.

    soluzione 1:
    Acquistare 2 Yongnuo YN-560 iii completi di stativo e softbox. Prendere il trigger Yongnuo e, visto che li vendono in coppia, montarne uno sulla camera e uno sul bowens. Dato che i YN-560 iii hanno il trigger integrato dovrebbe bastare per gestire tutto il set. O la faccio troppo facile? Avrei problemi di temperatura colore o di incompatibilità bowens/trigger?
    Avrei così il bowens come luce principale, un Yongnuo per lo sfondo e l’altro di schiarita.

    Soluzione 2:
    vendo il bowens e compro direttamente 3 Yongnuo YN-560 iii e 1 trigger Yongnuo.

    Non avendo praticamente alcuna esperienza di flash a slitta, ti chiedo se sia comunque sufficiente la potenza dei YN-560, considerato che quasi mai chiudo oltre f14, scatto quasi sempre col 100 macro, quasi sempre a 100 iso (max 200 visto che i revisori dei siti microstock sono particolarmente severi verso il rumore).

    Mi scuso per la lunghezza del post e ti ringrazio nuovamente,
    a presto,
    Claudio

    • Neoz 2 novembre 2014 at 17:00 - Reply

      Ciao 🙂
      Difficile darti un parere realmente utile perchè dovrei sapere con precisione che tipo di fotografia realizzi a livello stilistico e di tipologia di luci 🙂

      A livello generale in ogni caso non venderei il Bowens che è comunque un flash sicuramente superiore come prestazioni a qualsiasi portatile cinese, e ti potrebbe servire per potenze e coperture che i flash a slitta si sognano.

      Quindi … integrerei con due flash manuali come tu mi citi. Non vedo incompatibilità essendo tutti flash manuali. Necessitano di un segnale semplicissimo di syncro e questo segnale può essere mandato sicuramente dai trigger da te citati che piloteranno senza problemi i 560 III con ricevitore integrato e la torcia bowens collegata all’altro ricevitore esterno.
      La temperatura di colore dei flash economici non è perfetta e stabile come sulle monotorce e qui dipende da te. Per foto di altissimo livello e che richiedono una massima precisione nel bilanciamento del bianco complessivo potrebbe essere una scelta insufficiente quella dei portatili cinesi, ma per tutta l’altra fotografia di noi comuni mortali non dovresti avere troppi problemi.

      Per lo scontorno ed il “bianco facile” tieni anche presente la possibilità di utilizzare piani in plexiglass bianco, facilmente retro/sotto illuminabili, in modo da utilizzare i piccoli flash per lo sfondo, eliminando così la necessità di eccessiva postrpoduzione.

      Un salutone e buon lavoro.

      Neoz

      • Claudio 12 novembre 2014 at 16:38 - Reply

        Ciao Neoz,
        il tuo consiglio mi ha aiutato a scegliere per il meglio.
        Infatti ho tenuto la bowens e preso due yn 560 III… e meno male perché effettivamente la differenza di potenza fra la torcia e i flash a slitta è notevole.
        Il trigger comanda la torcia senza minimo difficoltà e gli yn560 (col trigger integrato) vanno che è una meraviglia. Tutto molto semplice, spacchetti, colleghi e scatti 😛
        Segnalo solo una cosa che forse potrebbe essere utile a qualcuno nella mia situazione: prima di scattare occorre spegnere la pilota della torcia per avere una temperatura colore uniforme, altrimenti l’alogena si fa sentire parecchio!
        Ti ringrazio ancora moltissimo,
        Claudio

  6. Manuele 5 novembre 2014 at 10:17 - Reply

    Ciao Neoz,
    vorrei chiederti un consiglio visto che sto per fare una serie di acquisti per sperimentare con la fotografia da studio.
    Posseggo gia un YN 568ex II con 2 trigger YN622N, per cui vorrei affiancare almeno altri 2 flash e ho pensato a YN560 IV (o III) cosa ne pensi?
    Da quel che ho capito, avrei bisogno anche di altri trigger 622N per far scattare i flash off camera è corretto? (mi pare che il 568ex non faccia i lampi preflash necessari a sincronizzare gli atri flash)
    Ho pensato di prendere anche stativi (DynaSun W803) e teste per flash a slitta (DynaSun SA35RA)
    Hai qualche consiglio e/o suggerimento da darmi in merito?
    Grazie per l’attenzione e complimenti per questo spazio virtuale dove si possono leggere sempre cose interessanti!

    • Neoz 6 novembre 2014 at 10:10 - Reply

      Ciao !
      Se hai deciso di abbracciare la strada dei flash TTL, continua con quelli. Utilizzare flash manuali assieme ai TTL non ti permette il controllo di tutte le unità e avrai problemi nel comandarne alcuni (visto che i flash manuali non sono controllabili in potenza da remoto utilizzando i tuoi trigger TTL).
      Per avere la possibilità di lavorare in automatismo, oppure in manualità ma controllando le potenze dei singoli flash dalla fotocamera, la cosa migliore è possedere altri due flash 568 e controller 622 per ognuno dei flash.
      Se vuoi il massimo controllo puoi usare un trasmettitore 622 TX con in quale controlli tutti i flash direttamente dal trigger trasmettitore.

      Altrimenti, se usi tutto in manuale ed in interni, puoi usare il primo flash in manuale, triggerato dai tuoi trigger, e gli altri due in modalità S1 (slave manuale).

      Ciao ciao !

  7. Paolo 9 dicembre 2014 at 15:26 - Reply

    Ciao Neoz, vorrei un consiglio per degli accessori per la mia canon eos550d. Lavoro in una discoteca come fotografo, e visto che tale hobby mi sta davvero coinvolgendo, volevo comprarmi un flash esterno per migliorare la qualità delle mie foto, che comunque sono scatttate un in luogo buio e con poche luci. Quale tipo di flash esterno mi consigli? Ho anche un budget limitato..
    Altra domanda, per sfizio vorrei prendermi anche un grandangolo, conosci qualche tipo sempre economico?
    Consigli su come scattare le foto in discoteca?
    grazie mille, ciao ciao!

    • Neoz 10 dicembre 2014 at 19:06 - Reply

      Ciao !
      Ti fai un flash esterno TTL di discreta qualità ed un EF-S 10-18 IS e sei a posto.
      Consiglio un Nissin o Metz se puoi spendere almeno 200 euro, oppure un Yongnuo se vuoi spendere meno.
      In disco non serve troppa potenza perchè i soggetti sono vicini.
      Scegli quello che ti puoi permettere che abbia almeno numero guida 30-40.

      Tanto poi lavorerai ad alti ISO.

      La lente è lo zoom grandangolare più economico di Canon. Autofocus, stabilizzato per 260 euro circa.
      Ciao ciao

      P.S.
      Gli Yongnuo economici TTL li trovi da sarti fotografia su ebay, il mio fornitore. Digli che ti mando io se lo contatti.

  8. Daniele 20 dicembre 2014 at 11:41 - Reply

    Ciao Neoz, una domanda…
    Sono nuovo nel mondo della fotografia e vorrei chiederti se è possibile lavorare visto che ho già 2 flash yognuo 568ex con trigger YN622 annessi con un terzo flash, più economico, tipo lo yognuo 560ex da posizionare in modalità slave senza dover comprare un’altro trigger.

    Grazie
    Daniele

    • Neoz 21 dicembre 2014 at 13:06 - Reply

      Ciao, senza altro trigger va bene se usi modalità slave S1 di Yongnuo, ma gli altri flash vanno usati in manuale altrimenti il flash scatta allo scattare dei prelampi degli altri e non entra nell’esposizione.
      Altrimenti puoi provare la modalità S2 che dovrebbe evitare i prelampi del sistema TTL, ma non ho trovato che sia del tutto affidabile.
      Ciao ciao !

  9. Dario 31 dicembre 2014 at 00:39 - Reply

    Ciao Neoz,
    Per prima cosa grazie per le tue preziose informazioni..
    Ho appena acquistato un YN568EX II e se montato sulla mia canon 60d non ho riscontrato problemi, provo a settare la macchina per poter utilizzare il flash anche off camera.
    Metto lo YN 568 in Slave Canale 1
    Quindi vado nel menu della macchina voce imp funz flash incorporato e seleziono funzione wireless e attivo il controllo solo del flash esterno come gruppo tutti e canale 1
    Il problema è che se vado su imp funz flash esterno mi appare l’errore impossibile visualizzare questo menu. flash incompatibile o non alimentato.
    Sbaglio qualcosa o è normale?
    Grazie!

    • Neoz 1 gennaio 2015 at 12:53 - Reply

      Ciao !
      Tutto normale 😉
      Il flash esterno è quello montato sulla slitta a contatto caldo, ma quando usi la modalità wireless non ce l’hai montato quindi non te lo trova.
      In quel caso dirigi tutto dal menu del flash incorporato.

      Ciao ciao !

  10. Federico 20 gennaio 2015 at 22:10 - Reply

    Ho una 550 d è un metz 36af 5 . Ho comprato due trigger che poi ho dovuto restituire perché non funzionano . Ti spiego che succedeva : montavo comando trigger sulla slitta camera e flash su Trigger tutti spenti . Poi accendevo il flash e la camera e sul flash non si accendeva la spia ttl . I trigger si vedevano ma il flash non scattava . Nella tendina per settaggio flash mi compariva la scritta flash non alimentato o non supportato . Ho provato con stesso flash su una 7 d e nulla poi su una nikon d800 con flash nikon e funzionava tutto . Potrebbe essere il flash ? oppure come ho letto sul web debbo operare in questo modo : monto metz direttamente su camera e accendo entrambi , stacco il flash senza spegnerlo e tengo camera accesa poi monto comando trigger su camera e flash (sempre acceso su altro trigger in dotazione ) disattivo nel menù camera il flash ( per non far scattare quello della camera pop up se non erro ) poi alzò flash incorporato e scatto ???? Flash incorporato dovrebbe dare un lampo tipo pilota e poi fare scattare il metz??? Ti chiedo anche la spiegazione di ciò nel caso si debba operare così e infine ti chiedo se a staccare il flash dalla camera acceso e montarlo sul trigger acceso possa provocare danni visto che sul libretto metz si ripete più volte di attaccare flash sulla camera con entrambi spenti e di smontarlo sempre a camera e flash spenti . Grazie

    • Neoz 21 gennaio 2015 at 15:01 - Reply

      Ma non è che hai comprato dei trigger per Nikon ????
      I trigger che supportano TTL sono dedicati ad un marchio specifico. Se funzionano con Nikon sono per Nikon e con Canon non funzioneranno mai 😉

  11. Federico 21 gennaio 2015 at 21:44 - Reply

    Me li ha proposti il negozio di fotografia dovevano erano universali e nella scheda tecnica riportavano anche la canon 550 .Tanto è vero che era quello che sostenevo con il negoziante ed è per questo che abbiamo fatto prova con 7d e nikon d800 . Potresti allora indicarmi un trigger entro i 100 euro compatibile con canon eos 550 d e metz 36af5 e magari da poter utilizzare anche con un vecchio nissin 3200 gs ?

    Grazie .

  12. Federico 22 gennaio 2015 at 16:26 - Reply

    Il modello era trigger JJC JF-U2 . Grazie per il consiglio

    • Neoz 22 gennaio 2015 at 22:41 - Reply

      Dalle mie brevi ricerche pare un trigger manuale, quindi dovrebbe funzionare con tutti i flash e tutte le fotocamere ma in modalità manuale. Tutto va messo in manuale.
      Se hai il flash in modalità TTL non funziona.
      Altro non ti so dire non conoscendo il prodotto.
      Sorry.

      un saluto !

  13. Giancarlo 24 gennaio 2015 at 18:08 - Reply

    Salve,

    ho cercato tanto, senza trovarlo, un sito in cui fossero indicati quanti minuti di filmato farebbe una Canon 6D con schede sd-sdhc-sdxc da 32/64 GB…Sapreste dirmelo?

    Grazie anticipate per la risposta. Giancarlo

    • Neoz 26 gennaio 2015 at 23:16 - Reply

      Non saprei quantificarti nemmeno io. Fai così … gira un video di un minuto e vedi cosa occupa su disco. Avrai un valore moltiplicabile per il numero di minuti che puoi immagazzinare su una scheda di quelle dimensioni.
      Ciao ciao !

  14. Federico 24 gennaio 2015 at 19:11 - Reply

    Come pensavo . Il metz 36af5 è automatico lavora in ttl tanto è vero che se nel menù impostazioni flash della camera cerco di lavorare in manuale mi dice flash non alimentato o non supportato . Però strano che nella scheda tecnica del trigger ci sia riportato il metz 36af5 . Vabbè seguirò il tuo consiglio con il 622 Yongnuo. Grazie ancora ….bel blog non mancherò di farmi risentire se avrò bisogno di qqualche suggerimento .

  15. Jose 8 febbraio 2015 at 22:38 - Reply

    Ciao Paolo,
    Vorrei sapere cosa pensi dell’ EF 24-105mm f4 L IS Canon. Ho appena acquistato una copia costruita nel febbraio 2014. Sai per caso se è stato risolto il problema dello zoom che si allunga da solo se puntato all’ingiù. Avevo bisogno di uno zoom tuttofare. Gli altri miei obbiettivi sono EF 24mm 2.8 – EF 50mm 1.4 e EF 70-200 f4l IS che uso su EOS 6D. Penso che per ora sono a posto.
    Grazie per i tuoi preziosi consigli.

    • Neoz 10 febbraio 2015 at 17:24 - Reply

      Ciao. Uso quella lente da qualche anno e non ho mai avuto problemi.
      Credo che gli ultimi modelli, se c’è stato qualche problema prima, saranno senza problemi di sorta.
      Vai tranquillo è una lente usata da un disastro di fotografi.

      Ciao ciao !

  16. Enrico 9 febbraio 2015 at 15:26 - Reply

    Buongiorno,

    complimeti per il sito. Le volevo chiedere una cosa, ho una 6D e la necessità di scattare attraverso degli stativi a velocità di sincro maggiori di 1/180. Comprando per esempio un trigger high speed come il Yongnuo YN-622c, attacco uno dei due alla slitta della macchina e agli stativi? Come arriva il segnale ai 2/3 stativi che ho? Il trigger che ho adesso (un giocattolino da poco) ha un attacco che fa da ricevitore. Gli Yongnuo no, come posso fare? Grazie.

    Enrico

    • Neoz 10 febbraio 2015 at 17:52 - Reply

      Ciao e grazie !
      Non so se ho capito appieno il contenuto della tua domanda, ma provo a rispondere ugualmente, mi dirai se ho capito male.

      Gli yongnuo yn622 sono trigger TTL che puoi usare in automatico con flash TTL dedicati per canon di tipo speedlite a slitta. Con questi flash puoi utilizzare velocità di scatto superiori alla syncroX della tua fotocamera. Solo con questi flash. E perdendo in potenza in maniera consistente.
      Per farlo ti occorre un trigger per la fotocamera, che farà da trasmettitore, e un trigger per ogni flash di cui disponi.
      Non puoi usare i trigger in oggetto con flash diversi (flash a slitta manuali, monotorce da studio).

      Ho chiarito i tuoi dubbi ?

      Ciao ciao

  17. mauro 11 febbraio 2015 at 17:29 - Reply

    ciao,
    sono un fotografo amatoriale, alle prime armi con l’uso di più flash. Ho una canon 600d, un 430 exii ed ho appena comprato uno yongnuo 560 ii con i trigger 622c. ero convinto di poter pilotare il yn560( che sapevo non essere ttl ma solo manuale) con i trigger 622c dal menù della fotocamera, per impostare parabola e potenza, come avviene invece con il 430 exii. invece niente lo posso solo far scattare, per l’impostazione dei parametri devo farlo direttamente dal flash. mi confermi, ho sbaglio qualcosa?
    ti ringrazio anticipatamente e se hai qualche consiglio da darmi te ne sarei grato! ancora grazie
    a presto. ciao

    • Neoz 11 febbraio 2015 at 19:13 - Reply

      Ciao ! Ti confermo che non puoi pilotare un flash manuale in nessun modo purtroppo. I tuoi trigger funzionano con flash TTL dedicati per Canon.
      Ad esempio con lo Yongnuo YN568 EX o versione II, rimanendo sul marchio cinese. Con il 430 EX II puoi farlo proprio perchè è un TTL dedicato.
      Ciao ciao e buone foto !

  18. Luigi 18 febbraio 2015 at 09:38 - Reply

    Ciao Paolo,
    Innanzitutto complimenti per tutto….Volevo chiederti come fai a dare quell’effetto alla maggiorparte delle tue foto (forse effetto seppia) o è un filtro color arancione applicato con photoshop?
    Spero di esser riuscito a spiegarmi.
    Grazie

    • Neoz 18 febbraio 2015 at 10:47 - Reply

      Ciao Luigi 🙂
      L’effetto a cui ti riferisci è ottenuto mediante una serie di impostazioni di sviluppo effettuate con Lightroom ed in alcuni casi rifinite alla fine con Photoshop.
      Per la fotografia di moda, beauty e adv l’intervento di Photoshop è superiore e spesso esclusivo.
      Purtroppo non posso svelarle precisamente, ma non è niente di trascendentale 😛
      Un saluto !
      Neoz

      • Luigi 18 febbraio 2015 at 11:58 - Reply

        Mi hai già indirizzato 🙂
        Ne approfitto chiedendoti anche:
        Ho una D800 con yongnuo 510ex e trigger yongnuo manuali che uso off camera;

        ora volevo acquistare il secondo Flash ma anche TTL così nn devo impazzire tutte le volte con il cambio delle impostazioni (grande comodità);

        Esiste qualcosa sempre yongnuo che sia TTL, con trigger interno? così non devo acquistare un’altro trigger, (nn volevo essere vincolato nell’uso delle fotocellule)
        Grazie in anticipo!!

        • Neoz 18 febbraio 2015 at 15:59 - Reply

          Con trigger interno esiste solo il 560 III che è manuale.
          Per usare le funzioni TTL e in remoto devi comprare trigger TTL ed un flash TTL con il suo ricevitore TTL separato.
          Tipicamente due 622n come trigger e uno a caso dei flash TTL di Yongnuo o qualsiasi altra marca.
          Il tutto non sarà poi compatibile con i tuoi attuali trigger manuali.
          Ciao ciao !

  19. Daniele 19 febbraio 2015 at 20:22 - Reply

    Ciao Neoz! ieri parlando con un mio amico che da poco si è unito ad un fotografo di matrimoni, mi ha detto che questo professionista utilizza le fuji mirrorless EX-2, anzichè le classiche FF 5D, D800, ecc!
    Anche questo mio amico dopo qualche perplessità, l’ha provata ed è rimasto stupito dalla gamma dinamica, dettaglio e facilità di utilizzo! ed è passato a fuji( la D3 che ha se le tenuta per la naturalistica)

    Volevo chiederti, hai mia pensato di cambiare corredo per passare ad un sistema più leggero? o almeno cosa ne pensi?

    Ciao Dani
    P.S.
    a quando dei corsi su luce ambiente e post produzione? magari a Torino?
    Grazie mille!!!

    • Neoz 20 febbraio 2015 at 11:30 - Reply

      Ciao !
      La domanda che mi poni è interessante. Non è il primo caso che sento di professionisti che abbandonano il mondo reflex per passare al più nuovo e “compatto” mondo delle mirrorless.
      La qualità di questi prodotti e la loro tecnologia innovativa ne fanno strumenti ormai maturi ed in grado di affrontare anche sfide complesse.
      Nel mio caso specifico, proveniendo da anni di corredo Canon Reflex, non sento l’esigenza di un cambiamento. Allo stato attuale delle cose i miei strumenti mi permettono di svolgere egregiamente il mio lavoro e non sento la mancanza di quasi nulla 🙂
      Per questo motivo non ho stimoli di cambiamento, cambiamento che comporterebbe comunque una fase di sperimentazione ed adattamento, vendite e acquisti, e spese che non ho intenzione di affrontare.

      Non escludo che, quando le tecnologie avanzeranno al punto di surclassare il “vecchio” prodotto, io possa riconsiderare la cosa in un’ottica di aggiornamento ed evoluzione tecnica e stilistica.

      Ciao ciao !

      P.S.
      Sto organizzando qualcosa a Torino in questi giorni con un collaboratore che abita li. Sicuramente lanceremo qualcosa sul ritratto in luce mista e una due giorni di ritratto in studio con flash portatili in manuale.
      Iscriviti alla newsletter del blog e sarai informato dei nuovi articoli e dei nuovi eventi 🙂 Ciao !

  20. Daniele 20 febbraio 2015 at 15:07 - Reply

    Grazie per la tua opinione!!

    iscrizione fatta!! attendo… 🙂

  21. Mirko 23 febbraio 2015 at 18:20 - Reply

    Ciao, sono un fotografo amatoriale che si diverte a fotografare in vacanza, gli amici e soprattutto la mia famiglia. Per quest’ultimo motivo spesso fotografo in casa e quindi con illuminazione “discutibile”. E sempre per quest’ultimo motivo adesso faccio anche qualche video (ma uso la S120). Posseggo una ormai data 450D con tamron 28-75 (che uso quasi sempre), il 18-55 di kit (che uso quando il tamron è troppo lungo, cioè appena vado in città o quando faccio paesaggi), il tamron 70-300 stabilizzato (che uso poco) e il 50ino 1.8 (che uso altrettanto poco perché troppo corto o troppo lungo su sensore ridotto). Da un po’ vorrei cambiare corpo macchina e ormai penso di non poter più aspettare perché ad alti ISO (oltre 800) la 450D non mi da qualità e in casa con un bimbo piccolo ISO 800 e f2.8 non basta per “congelare” il momento. Il dubbio che mi attanaglia è: 6D o 70D? Ultimamente sembra che senza FF non si possa fare bei ritratti o staccare il soggetto dallo sfondo ma non so se verità o la “moda” del momento. Soprattutto non so se rimanere su APS-C con la 70D che è una macchina più nuova e performante o fare il salto sulla 6D che forse, oggi, è un po’ “datata”. Forse uno dei problemi è anche che le case ci hanno abituato a far invecchiare tutto troppo in fretta. Sulla 6D, con il 24-105, avrei le focali sempre desiderate; con la 70D dovrei andare sul 15-85 perché col 17-55 mi sento sempre corto sui ritratti…devo infatti aggiungere che sono un po’ pigro e amo andare in giro con il “tuttofare”. L’alternativa è aspettare una 6D II (che potrebbe arrivare a giudicare dal 24-105 STM): ma fra quanto? Ok, ti ho annoiato abbastanza…grazie per il tempo che hai dedicato alla lettura del mio commento e per gli articoli che pubblichi, chiari e precisi anche senza troppi tecnicismi. Ciao. Mirko

    • Neoz 2 marzo 2015 at 11:39 - Reply

      Ciao !
      Se vuoi il massimo ad alti ISO la 6D è eccezionale. Altro che vecchia 🙂 La uso io per i matrimoni e l’ho presa da poco. Costa il giusto e rende benissimo.
      Se aspettiamo le news non compriamo più niente e pensiamo solo ai corredi e non alla fotografia 😉
      Se hai i soldi vai di 6D. La 70D di più performante ha solo l’autofocus, ma se vuoi risparmiare è una reflex eccellente.

      Passare a full frame vuole dire fare un passo grande, che richiede ottiche di pregio e capacità.

      Valuta se è il momento …

      Un saluto !

      • Mirko 3 aprile 2015 at 15:10 - Reply

        Ciao! Grazie mille per la risposta chiara e “illuminante”!
        In effetti il passaggio a full frame è tecnicamente intrigante (e sicuramente da soddisfazioni) ma nel complesso è economicamente dispendioso…non so se è il momento.
        Cosa ne pensi del 15-85 per la 70D? Ti è mai capitato di provarlo?
        Un saluto
        Mirko

        • Neoz 4 aprile 2015 at 18:46 - Reply

          No, mai provato il 15-85. Qui non ne parlano affatto male : http://www.photozone.de/canon-eos/465-canon_1585_3556is

          Ciao ciao !

          • Mirko 7 aprile 2015 at 09:55

            Ciao, grazie ancora per le risposte. Un’ultima domanda più “tecnica”: un 24 mm su formato ridotto e un 35 mm su FF hanno la stessa “resa” a livello di deformazioni? Mi spiego meglio, a parte i pochi mm di differenza dopo la conversione per 1.6, il 24 su formato ridotto è a tutti gli effetti un obiettivo “normale” che produce quindi poche deformazioni e una visione simile all’occhio? Grazie ancora. Mirko

          • Neoz 7 aprile 2015 at 15:03

            Ciao !
            La risposta è no.
            Un 24 rimane sempre un 24 anche se lo metti a lavorare su APS-C. Quindi le deformazioni e la prospettiva (rapporto di scala tra i piani) sono quelle di un 24mm. Cambia l’angolo di campo abbracciato, ma soltanto quello 🙂
            Poi, sfruttando solamente la parte centrale di una lente, il formato APS-C non mostra i “lati peggiori” di una lente, che sono sempre in prossimità dei margini esterni, quindi in ultima analisi i “problemi” di deformazione di un 24 rimangono tali anche su formato ridotto, ma con il “bonus” di non sfruttare i bordi della lente.

            Spero di essere stato sufficientemente chiaro 🙂
            Ciao ciao
            Neoz

  22. Andrea 26 febbraio 2015 at 10:08 - Reply

    Buongiorno.
    Chiedo cortesemente una informazione. Posseggo uno Yongnuo 600 RT e trasmettitore Yongnuo E3 RT. Posseggo anche un Canon 430EX II. Come corpo macchina una 5D mk III.
    Utilizzando il trasmettitore sulla reflex posso comandare solo il 600 RT ma non il 430EX.

    Chiedo se esiste un cavo sincro TTL che abbia il contatto maschio/femmina per la parte che va collegata alla fotocamera in maniera da collegarci sopra anche il trasmettitore E3 RT e comandare via radio il 600RT mentre il 430 lo comanderei con il cavo.

    Fin’ora ho visto cavi con solo un attacco maschio per la reflex ad una estremità e uno femmina per il flash all’altra estremità.

    Non so se sono riuscito a spiegarmi.
    Grazie

    • Neoz 2 marzo 2015 at 15:02 - Reply

      Ciao !
      Mi spiace ma non ho mai usato una configurazione similare e non so se esita il cavo di cui parli e la possibilità di far funzionare il tutto in quel modo.
      Spiacente di non saperti fornire una soluzione.

      Ciao! Neoz.

  23. Alberto Cassano Cappelletti 1 marzo 2015 at 15:14 - Reply

    Buongiorno,
    possiedo una Nikon D5300 e sono alla ricerca di un flash.
    Mi hanno consigliato un Yongnuo 568EX II ma l’amico che lo possiede lo usa su una Canon e girando in internet ho visto che non esiste per Nikon, o meglio esiste il 568EX. Puoi confermare i miei dubbi e che la differenza tra il 568EX II e 568EX è che il primo posso usarlo anche come Master mentre il secondo no.
    Spero di essere stato abbastanza chiaro e ti ringrazio anticipatamente del tempo che mi dedichi.
    Grazie ciao

    • Neoz 2 marzo 2015 at 14:55 - Reply

      Ciao. Si i due flash hanno solamente quella differenza da quanto ne so io.
      Io mi trovo bene con il 568 per Canon quindi no problem.
      Ciao ciao !

  24. RINO TESIO 3 marzo 2015 at 08:57 - Reply

    Ciao Paol0. Faccio seguito alla domanda che ti ho postato su faceebok e ti rinnovo i piu’ sinceri complimenti per i tuoi tutorial. Appunto in seguito alla visione di quesi ho aquistato un flash Yongnuo 568 ex e due coppie di trigger 603 N. una coppia e’ 603N e l’altra coppia mi e’ arrivata 603 N2. I problemi sono due: i 603n uno montato sulla mia nikon d800 e l’altro sullo yongnuo non funzionano per niente. Con i 603 N2 riesco a triggerare l’altro flash in mio possesso che e’ un METZ 44 AF-1 ma non lo YONGNUO. Devo buttare i 603n? Ancora una domanda: ci sarebbe un trasmettitore flash che non costi una follia, affidabile per triggerare piu di un unita flash? GRAZIE

    • Neoz 3 marzo 2015 at 09:38 - Reply

      Ciao !

      Purtroppo capire bene cosa succede non è semplice senza avere tra le mani il tutto 😉 Intanto hai dei trigger manuali, quindi non potrai far funzionare il tutto senza impostare i flash in tale modalità.
      Ammesso che tu sappia già queste cose e che abbia configurato il tutto correttamente, potrebbe esserci un problema sulle tue unità trigger. Prova a controllare nuovamente che tutto sia a posto e magari confrontati con il venditore.

      Per triggerare più di una unità ci sono mille sistemi. I trigger stessi in tuo possesso potrebbero gestire anche 50 flash. Basta che ognuno dei flash abbia un ricevitore montato.
      Ci sono sicuramente altre soluzioni, alcune manuali come i tuoi trigger, altre che mantengono gli automatismi TTL (come i trigger YN 622 N), altre dedicate e realizzate dai produttori come Nikon (in questo caso conosco meno il tutto perchè sono utente Canon).
      Dipende da cosa vuoi farci e cosa vuoi spendere.
      Bisogna sempre partire dall’esigenza per capire il prodotto migliore da acquistare.

      Un saluto ed un augurio per risolvere il tuo problema.
      Neoz

  25. RINO TESIO 3 marzo 2015 at 10:11 - Reply

    Grazie della risposta, probabilmente i 603 n non funzionano proprio, a questo punto se aquistassi degli yn 622N potrebbero interagire con i 603 2? sono anche loro dei transiver? GRAZIE ANCORA!

    • Neoz 3 marzo 2015 at 15:01 - Reply

      No, purtroppo i 622 non dialogano con i trigger manuali. O tutto TTL o tutto manuale.
      Comunque sono transceiver anche loro.
      Ciao ciao !

  26. RINO TESIO 3 marzo 2015 at 19:19 - Reply

    Grazie Paolo, faccio ancora qualche prova ma se non risolvo penso di aquistare un trasmettitore yn 622 tx piu’ una coppia di yn 622N, pensi che in questo modo possa far funzionare i iei due flash sia in manuale che in TTL?

    • Neoz 3 marzo 2015 at 22:47 - Reply

      Esatto. Verifica che siano tutte versioni per Nikon, mi raccomando.
      Un saluto !
      Neoz

  27. Sergio 22 marzo 2015 at 13:23 - Reply

    Ciao Neoz complimenti per il tuo blog.
    ti scrivo perchè devo comprare un canon 24-105 f4 usato cosa devo controllare per verificare la sua funzionalità!
    Grazie e buona domenica.

    • Neoz 22 marzo 2015 at 21:23 - Reply

      Ciao ! Ti consiglio di muovere le due ghiere e verificare il loro perfetto funzionamento ed il movimento fluido e privo di attriti e rumori strani.
      Montalo poi in macchina e fai qualche foto di test per capire se funzionano correttamente il motore di messa a fuoco e lo stabilizzatore (attivalo e disattivalo per test).
      Ovviamente un’estetica perfetta di barilotto e lenti è preferibile, ma non devono esserci botte importanti e nessun graffio sulle lenti anteriore e posteriore.
      Se guardi la lente in controluce puoi notare se ci sono inclusioni di polvere o umidità, anche se la polvere non pregiudica la qualità a meno che non sia in quantità enormemente importante.

      Ciao ciao !

  28. Sergio 23 marzo 2015 at 18:02 - Reply

    Grazie mille

  29. Luca 2 aprile 2015 at 09:43 - Reply

    Buongiorno,
    ho appena acquistato una NIKON D750 ed avevo già un Flash METZ 44 MZ 2.

    Il flash è un po’ datato, ma ha le funzioni A, M, TTL.
    In manuale ovviamente nessun problema, ma non riesco a lavorare in TTL.
    Devo impostare un qualche comando dalla fotocamera o dal flash….. o sono semplicemente incompatibili?

    Grazie.

    • Neoz 2 aprile 2015 at 09:57 - Reply

      Ciao Luca.
      Anche se non conosco il sistema Nikon come quello Canon credo che se se non riesci a far funzionare il tutto in modalità TTL il motivo sia il flash che essendo di molto precedente alla recente D750 ha qualcosa che lo rende incompatibile.
      Prova a controllare sul sito Metz se c’è qualcosa a riguardo …
      Un saluto !
      Neoz

  30. Dario 12 aprile 2015 at 23:33 - Reply

    Ciao,

    innanzitutto complimenti per il tuo lavoro.
    Vorrei chiederti un opinione su un problema che ho riscontrato con i YN 568 ex II e la mia canon 6d: ne ho presi due su Amazon. Il primo l’ho restituito perché mi dava questo problema: dopo che l’ho impostato come master per controllare altri slave ettl (yn 565 e canon 430 ex II) e ho escluso il lampo del master dalla scatto (quindi lo usavo solo per dare il comando agli slave), ha smesso di funzionare. O, meglio: funzionava solo in modalità manuale a tutta potenza, anche se il display riportava valori diversi. In Ettl invece scattava sempre a massima potenza, ma il flash non veniva nella foto. Restituito immediatamente ad Amazon.
    Ne ho preso un secondo.
    Oggi mi ha dato lo stesso problema. Pensi che ci sia un problema con qualche impostazione che non conosco, o peggio ancora che ci siano problemi con la 6d e la slitta flash? Tutte e due le volte il problema è sorto quando l’ho impostato in modalità master con esclusione del lampo del master dalla foto.
    Con altri flash non ho problemi in Ettl o in manuale.
    Intanto ti faccio ancora complimenti.

    Grazie
    D.

    • Neoz 13 aprile 2015 at 18:06 - Reply

      Ciao ! Potrebbe essere un problema di firmware del flash che si impalla quando lo imposti in una determinata modalità operativa …
      Ma sto solo tirando a caso … Non credo che il problema possa essere la tua Canon visto che mi dici che funziona con altri flash …

      Sai … i cinesi costano anche poco, ma non puoi pensare che siano affidabili come le unità di Canon … a volte qualche problemino di compatibilità si presenta.

      Un saluto e buona fortuna !

      NEoz

  31. Antonio Ricci 13 aprile 2015 at 00:46 - Reply

    Ciao Neoz
    Ho una Canon 5D Mark III e un vecchio flash Metz 45 CT5 che usavo tanti anni fa con la mia Canon AE1 con grande soddisfazione.
    Chiedo se è possibile ancora usare in sicurezza il Metz 45 con la 5D, Se si, quali unità integrative occorrono? Dove posso trovarle?
    Ti ringrazio anticipatamente
    Antonio R.

    • Neoz 13 aprile 2015 at 18:00 - Reply

      Ciao !
      Purtroppo non conosco il tuo flash e non ho idea se sia compatibile o meno con gli attuali sistemi. Da una rapida ricerca su google pare che abbia un voltaggio diverso dai 6v attuali per il triggering, e quindi dovrebbe essere NON compatibile con le reflex attuali.
      Prova a googlare un po’ per vedere se trovi soluzioni. Io al momento non te ne saprei proprio fornire.

      Ciao ciao

  32. Antonio 23 aprile 2015 at 16:54 - Reply

    Ciao Neoz,
    ho bisogno di un consiglio. Ho una 1100d con EFS 17-55 e vorrei fare un salto di qualità. Secondo te è meglio tenermi il 17-55 e prendere una 70d oppure rifarmi il corredo prendendo una 6d e un tamron 24-70? faccio soprattutto ritratti e foto paesaggistiche, ma mi capita anche di fare foto in ambienti poco luminosi o di sera.

    Grazie, Antonio

    • Neoz 24 aprile 2015 at 18:13 - Reply

      Ciao !
      Dalla 1100D alla 70D (una delle mie reflex preferite al momento) il salto è già discreto 🙂
      Ed hai una lente fantastica, una delle migliori del suo genere.
      Personalmente non farei un salto così dispendioso a meno che, ovviamente, il denaro non sia un problema per te.
      In tal caso, certamente, la 6D sarebbe un salto ancora maggiore come qualità di immagine.
      Ma ci penserei bene, perchè anche l’ottimo Tamron, forse, non raggiunge la qualità del tuo 17-55.
      Io ti direi di non esagerare e di stare su una 70D a meno che realmente tu non abbia necessità di fotografare ad altissimi iso (oltre 3200).

      Ciao ciao !
      Neoz

  33. Marco 26 aprile 2015 at 20:58 - Reply

    Ciao Neoz.
    Ho una Canon 60d di cui mi ritengo soddisfatto, vorrei affiancargli una ottica zoom che copra le classiche focali 17-50.
    Ora il dubbio, rimanendo in casa Canon, 17-55 oppure 17-40? Tu cosa consiglieresti?
    Grazie.
    Marco.

    • Neoz 30 aprile 2015 at 14:59 - Reply

      Ciao !
      Se non hai intenzione di migrare verso il formato full frame a breve, il 17-55 2.8 è la lente migliore che tu possa utilizzare.
      Senza dubbio.
      Uno stop in più di diaframma, stabilizzato, più nitido. Davvero una bella lente su APS-C.

      Ciao ciao !

  34. SERGIO 8 maggio 2015 at 21:02 - Reply

    >Ciao Neoz io posseggo una canon 6 d ,purtroppo devo vendere il canon 24-105 f4 is per motivi economici ( maledetta crisi ) rimango con il 40 f 2.8 stm .
    Faccio foto per lo piu hai miei figli é capitato di fare qualche battesimo.
    Necessito di un fisso tuttofare luminoso, vendendo il 40 ho dubbio se comprare il 50 f 1,4 o il 35 f2 is o mi tengo il 40?AIUTOOOO!!!!
    Grazie 🙂

    • Neoz 10 maggio 2015 at 14:03 - Reply

      Ciao !
      Il fisso tuttofare non esiste ovviamente 😛 Ma sicuramente, su full frame, la focale più versatile è 35mm. Specialmente pensando al 35 IS f/2 di Canon.
      Perchè ?
      Perchè il suo angolo di campo è appena più ampio di un 50, non distorce molto, puoi avvincinarti maggiormente al soggetto, ed è stabilizzato e luminoso.
      Cosa chiedere di più ? ^_^
      La mia scelta ed il mio consiglio sono quindi di vendere il 40 e prenderti il 35. La spesa non è molta e ti assicuro che non te ne pentirai.
      Fammi sapere 😉
      Neoz

  35. Sergio 12 maggio 2015 at 16:27 - Reply

    Grazie per la tua risposta ti faro sapere spero al piu presto!

  36. Marco 18 maggio 2015 at 13:32 - Reply

    Ciao Neoz, seguo con molto interesse il tuo sito ed ho trovato veramente interessante il tutorial nel quale illustri il tuo metodo di lavoro con lightroom. Lo trovo veramente ordinato e ben fatto. Ora io non ho un grosso archivio ma ho fatto parecchia confusione con i cataloghi. Sono ancora in possesso dei raw originali e mi chiedevo se era possibile eliminare i cataloghi fatti e reimportare tutto nel modo in cui tu hai illustrato. Sono ancora un po’ indeciso se convertire i file raw in dng anche se vedo che molti professionisti lo stanno già adottando senza problemi (in pratica sembra ormai uno standard). Ti ringrazio anticipatamente.
    Saluti
    Marco

    • Neoz 19 maggio 2015 at 09:28 - Reply

      Ciao !
      Con la funzione di importazione cataloghi (FILE->IMPORTA DA UN ALTRO CATALOGO) puoi importare cataloghi esistenti in altri, per riorganizzare le cose diversamente.
      Altrimenti ovviamente puoi reimportare tutto da zero, ma perderai le modifiche apportate alle immagini nei cataloghi attuali.

      Se vuoi mantenere le impostazioni devi prima esportare i metadati nei file immagine selezionando tutti i file di un catalogo e scegliendo la voce METADATI->SALVA METADATI NEL FILE, in modo da trasferire nei file XMP i dati di sviluppo fino ad ora applicati alle tue immagini. Una volta fatto questo per ogni catalogo, troverai un file XMP per ogni raw e importando nuovamente i file raw in altro catalogo ti vedrai importare anche le impostazioni di sviluppo precedentemente applicate.

      Spero di essere stato chiaro.

      Per i DNG io consiglio di farlo, i file si riducono in dimensione, ma non perdono nulla in qualità 😉
      Un saluto e buon lavoro.

  37. Davide 21 maggio 2015 at 17:34 - Reply

    Ciao Paolo,
    volevo farti i complimenti per l’ottimo blog! davvero una manna dal cielo per noi fotoamatori…anche alle prime armi.
    Comincio con il dire che sono possessore da pochi giorni di una Canon 7D, comprata usata con meno di 1000 scatti…mi ci trovo davvero bene, ma devo ancora padroneggiarla al meglio; è un bel mostro di reflex considerando che venivo da una bridge.
    Inizialmente l’ho acquistata con il Canon 10-18 IS STM che conto di utilizzare molto quando andrò in vacanza quest’estate. Volevo chiederti un’informazione…chiaramente mi son reso conto che solamente con questo obiettivo sono sempre tremendamente corto, e stavo pensando di aggiungere qualche obiettivo al mio corredo iniziale.
    Sono indeciso su due scelte:
    – o un solo obiettivo per la felicità del portafoglio in primis e la mia in secundis…e la scelta sarebbe Canon 24-105 f/4 IS
    – oppure 2 obiettivi, per la mia felicità in primis e per il portafoglio in secundis…e la scelta ricadrebbe sul Canon 24-70 f4 IS + 85 mm f/1.8 USM.

    Tu che cosa mi potresti consigliare?

    Ti ringrazio molto per la tua disponibilità.
    Un saluto.

    Davide

    • Neoz 28 maggio 2015 at 17:39 - Reply

      Ciao Davide, grazie per i complimenti, sono felice di essere d’aiuto 😉
      Purtroppo ultimamente il tempo e le risorse per aggiornare il blog sono un po’ scarsi … ma spero di riprendere al più presto più assiduamente 🙂

      Per il tuo dubbio … è sempre difficile dare consigli di questo tipo, perchè ognuno è in prima persona più adatto ad alcune soluzioni e meno adatto ad altre.

      La lente unica (che tra l’altro possiedo) è collaudatissima e rappresenta per moltissimi la scelta ideale perchè molto versatile.
      Di contro, la qualità ottica che raggiungi con 24-70 e 85 fisso è superiore e hai una lente dedicata al ritratto mezzobusto primo piano (anche l’85 è nella mia borsa da sempre).

      Dipende da cosa fai maggiormente. Se fai più spesso viaggi opta per il 24-105, ma se credi di essere spesso impegnato in qualche ritratto o particolare per cui ti serve una luminosità ed uno sfocato maggiore allora l’85 è sicuramente d’aiuto.

      Comunque scegli avrai ottime ottiche, e potrai capire se la scelta è stata azzeccata per le tue specifiche esigenze.

      Un saluto e buona scelta 😉
      Neoz

      • Davide 28 maggio 2015 at 20:10 - Reply

        Grazie mille per la risposta!
        Volevo chiederti…qualche giorno fa ho provato tramite un amico, un 50L su 5DMKII e visto che mi trovo a scattare dele fotografie di ritratto ambientato, valutavo l’acquisto di un 50mm.
        Il mio amico venderebbe il suo 50 L e avrei intenzione di acquistarlo, tu come lo vedi su APSC? Eventualmente potrei aggiungere un domani o un 85mm o un 135.

        • Neoz 29 maggio 2015 at 01:14 - Reply

          Il 50 L è una lente non perfetta, con tanti problemini, ma con uno sfocato spaziale.
          Io che ci lavoro non la comprerei mai, per il prezzo esagerato e per il peso altrettanto spropositato.

          Per me un 50 deve essere compatto 😉

          Su APS-C rende sicuramente bene e ti copre un angolo di campo di quasi 85mm … ma è un po’ sprecato… e non molto adatto al ritratto ambientato per cui io uso spessissimo un 35mm su FF.

          Prendi un 50 STM 1.8 che uscirà in giugno e prova per vedere come ti trovi. Costa 150 euro e valuti se è la focale che fa per te su APS-C.
          Aspetta ad investire una cifra considerevole per una lente eccellente, ma comunque enorme e pesante.

          Ciao ciao !

  38. luigi 28 maggio 2015 at 11:42 - Reply

    Ciao Neoz,ho una pentax k5 IIs,volevo chiederti se c’e’ un flash Yongnuo compatibile per questa camera.

    Ti ringrazio

    • Neoz 28 maggio 2015 at 17:18 - Reply

      Ciao !
      Tutti quelli manuali dovrebbero funzionare su tutte le fotocamere dotate di slitta flash standard.
      Nessuno di quelli TTL funzionerà invece in automatismo con la tua Pentax, perchè esistono solamente i modelli TTL per Canon e Nikon.
      Ciao ciao !

  39. mirko 31 maggio 2015 at 23:04 - Reply

    Ciao Paolo, sto preparando il mio primo libro con il modulo “libro” di lightroom. Ho però un grosso dubbio: le immagini che inserisco nella raccolta per poi fare il libro possono essere file raw o devo prima convertirle in jpeg? E se alcune immagini che voglio inserire sono solo jpeg, posso mescolare raw e jpeg? E infine, ho messo una immagine raw in doppia pagina ma lightroom mi dice che l’immagine potrebbe non venire stampata correttamente: come è possibile con un file raw? Grazie. Ciao. Mirko

    • Neoz 2 giugno 2015 at 12:18 - Reply

      Ciao ! Non uso quel modulo personalmente perchè realizzo gli album con software dedicati 😉
      Però … puoi usare i raw ovviamente senza alcuna conversione, che si occuperà di fare lightroom al momento dell’esportazione del libro.
      Puoi usare anche JPG se ne hai assieme ai RAW e l’alert probabilmente è dovuto al fatto che la risoluzione del file che hai utilizzato non è sufficiente per darti la qualità ottimale di stampa a doppia pagina…
      Oppure hai sfuorato qualche margine ??

      Ciao ciao
      Neoz

  40. Graziano 4 giugno 2015 at 14:12 - Reply

    Buongiorno Paolo,vorrei chiederti se sai se si puo’ montare il sicma 24-105 f4 sulla D3200 o se ci sono problemi.Grazie mille

    ciao Graziano

    • Neoz 4 giugno 2015 at 18:48 - Reply

      Ciao Graziano.
      Non credo ci siano problemi.
      Controlla il sito del produttore, ma credo che al di la del fattore di moltiplicazione 1,5 di Nikon, non avrai problemi ad usare la lente in oggetto su APS-C.

      Ciao ciao !

  41. Walter 8 giugno 2015 at 16:04 - Reply

    Ciao Neoz
    io ho una macchina fotografica EOS300. Posso prendere un obbiettivo digitale CANON e montarlo sopra la mia macchina ? E’ fattibile visto che sono ancora indeciso su quale macchina digitale comprare. Grazie per la risposta.
    Walter

    • Neoz 13 giugno 2015 at 19:30 - Reply

      Ciao !
      Se è una lente per full frame dovrebbe funzionare. Ma dico dovrebbe perchè dipende se è stata progettata prima o dopo l’era digitale …
      Se è una vecchia lente come un 50 f 1.4 dovrebbe funzionare, ma non ti posso dare una certezza perchè non uso eos analogiche da un bel po’ di tempo 😉
      Un negoziante conosciuto della tua città dovrebbe sapere una cosa del genere.

      Ciao ciao

  42. Gaetano 11 giugno 2015 at 10:50 - Reply

    Ciao Paolo.
    Ho una forte indecisione tra canon eos 7d mark ii e tra 6d.Mi piace tanto la fotografia notturna,paesaggi,concerti e astrofotografia.Vengo da una canon 500d molto rumorosa direi.Gentilmete potresti darmi una mano a capire quale delle due macchine è più professionale?quale sceglieresti al mio posto?Grazie

    • Neoz 13 giugno 2015 at 19:36 - Reply

      Ciao !
      La scelta tra una aps-c e una full frame è spesso da affrontare.
      Ma non pensare a quale delle due è più professionale, che non conta nulla 😉 …. piuttosto valuta le tue esigenze.
      7D è sicuramente più rapida, migliore autofocus, più recente, ma 6D ha qualità di immagine migliore anche se decisamente più lenta, meno rumore ad alti iso, migliore gamma dinamica.

      La scelta dipende da quali sono le tue priorità. 7D Mark II è tipicamente una reflex per la fotografia in movimento, specie di giorno, e per quello che dici di fotografare, direi che non è la scelta migliore 😉

      Ciao ciao !

  43. Marco 25 giugno 2015 at 18:49 - Reply

    Ciao Paolo.
    Credo che per chi fotografa (amatore o professionista) non ci sia maggior soddisfazione che vedere le proprie foto stampate. Che sia un fotolibro o un qualsiasi altro formato è sempre bello poterle toccare con mano e non solo affidarsi ad una fredda immagine a video. Nella moltitudine di servizi di stampa on line quale potresti consigliare?
    Grazie.

    • Neoz 29 giugno 2015 at 23:43 - Reply

      Guarda … tra quelli consumer mi trovo bene con Fotodigitaldiscount che poi si appoggia agli stampatori italiani più grandi come RIKORDA e PHOTOSI.

      Ciao ciao

  44. Carmine 6 luglio 2015 at 14:28 - Reply

    Ciao ho letto la tua recensione riguardo i flash della Yognuo YN560- YN560 II e YN 565 EX e l’ho trovata molto interessante, è da qualche anno che scatto e utilizzo come flash un metz 44 AF per Nikon e sono interessato ad acquistare un secondo flash da poter utilizzare in modalità servo senza utilizzo di radiocomandi, ti volevo chiedere se i tre flash citati nella recensione possono essere utilizzati in modalità servo e se sono compatibili col mio metz 44 AF.
    Grazie anticipatamente, ciao !

    • Neoz 17 luglio 2015 at 12:18 - Reply

      La compatibilità esatta non la posso verificare, ma tieni presente che se intendi usare il flash in modalità slave ed in automatismo devi scegliere un flash automatico TTL. Quindi tra quelli provati il 565 EX che è l’unico a possedere funzioni TTL. Gli altri rispondono tutti a flashate di altri flash, ma solo manuali ed anch’essi opereranno in manualità totale.
      Ciao ciao

  45. Nicola 11 luglio 2015 at 10:57 - Reply

    Una buona giornata.
    Avrei necessità di chiedere un’informazione.

    Sulle mia fotocamera Canon, come per altre fotocamere, fatta la foto, sono in grado di leggere immediatamente i valori con i quali è stata scattata la fotografia. In particolare il valore della potenza del flash, eventuali incrementi o decrementi. E ciò mi è utile per correggere le impostazioni e migliorare eventuali scatti successivi.
    Allorchè scarico il file sul computer e cerco di lavorarlo con Bridge o con Digital Foto Professional o con Photoshop, trovo tutti i dati a meno della potenza del flash.
    C’è un motivo? Come posso fare per risovere il problema?
    Grazie,
    N.G.

    • Neoz 17 luglio 2015 at 13:45 - Reply

      A quanto mi risulta, la potenza del flash non viene scritta nei dati exif, quindi penso non ci sia un sistema per tenerne traccia 🙂
      Ciao ciao

  46. Andrea 22 luglio 2015 at 23:29 - Reply

    Ciao paolo,ho visto la tua recensione sul tamron 24-70 2.8 di va usd È da un po che s intenzionato a comprarlo e penso che per natale arriverà o magari chissà anche prima se trovo qualche occasione da qualche parte…Lo stesso vale per Canon 70 d ma per questa ci vorrà un po più di tempo e come si dice meglio investire in ottiche quando si è alle prime armi,giusto ?
    Quindi come qualità d’immagine questo tamron non scherza,mi sembra di aver capito,cerco un obiettivo da sostituire al kit base 18-55 is. Vorrei maggior lunghezza focale più luminosità e più qualità quindi … Altre alternative c’è ne sono ?!? Mmm. ..
    Ciao e grazie… !

    • Neoz 23 luglio 2015 at 14:29 - Reply

      Per Canon l’alternativa su APS-C è il 17-55 2.8 IS. Lente eccellente, ma non supera 55 … Con il 24-70 perdi un po’ in grandangolo ma acquisti in tele…
      Dipende da cosa cerchi tu nello specifico.

      Poi il 24-70 ovviamente te lo porti anche su full frame se ti capiterà … e questo è un plus.
      Altro non saprei proprio cosa consigliarti a quei prezzi. Sono ottime lenti.

      Ciao ciao.

  47. Alessio 23 luglio 2015 at 15:09 - Reply

    Ciao Paolo,
    è la prima volta che scrivo anche se leggo spesso i tuoi articoli… ho una domanda per te.
    Al momento utilizzo i tranceiver YN622C, ma visto che dovrei cambiare un flash mi chiedo: in termini di prestazioni e di affidabilità sul campo avrebbe senso passare al nuovo flash 600ex+trasmittente? Cioè nell’utilizzo la nuova combinazione offre dei miglioramenti o possibilità in più rispetto ai trigger 622? Grazie infinite. Alessio

    • Neoz 27 luglio 2015 at 12:44 - Reply

      Ciao,
      secondo me se vuoi di più meglio prendere un 622 tx che permette di gestire tutto via radio e con maggiore velocità e semplicità.
      Usando quello mantieni i tuoi trigger come ricevitori e puoi usare qualsiasi flash TTL originale o compatibile.
      Io faccio così e ne sono soddisfatto.

      Ciao ciao !

  48. Marco 9 agosto 2015 at 22:57 - Reply

    Ciao Paolo, posseggo un canon 10-18 e un tamron 17-50 con i quali faccio praticamente di tutto. Ultimamente ho avuto il bisogno di utilizzare un’ottica più “lunga”. Non sono un’amante dei vari 70-200 o 70-300, sono pesanti e hanno focali fin troppo lunghe per i miei utilizzi. Mi hanno consigliato 2 ottiche di casa Canon ef 100 f2 e il 100 f2.8 macro. Potrebbero essere una buona scelta come medio tele su apsc? Il 100 macro si può usare tranquillamente anche non solo per fotografie macro giusto? Ho visto che alcuni lo usano per ritratti e still life, mentre il 100 f2 su full frame viene spesso usato per i ritratti. Tu che mi consigli?
    Grazie mille.
    Marco

    • Neoz 26 agosto 2015 at 11:11 - Reply

      Ciao Marco !
      Il macro è un’ottima scelta anche per ritratti, sicuramente, ed è un’ottica eccellente. Unica cosa da tenere presente è che tutte le lenti macro hanno un autofocus che avendo una enorme possibilità di escursione non è rapido e affidabile come gli altri in situazioni complesse (controluce, bassa luce, poco contrasto del soggetto). Per il resto è usato da migliaia di fotografi nel mondo come lente da ritratto (io sono uno di questi) quindi va benissimo (a volte addirittura troppo nitido 🙂 ).
      Il 100 f/2 lo conosco poco invece, ma se dovessi scegliere un’altra lente ti direi 85 f/1.8 che conosco bene e che è ancora migliore a mio parere.

      Quindi se non pensi di fare macro vai di 85 oppure il 100 macro se pensi che a volte ti possa essere utile anche questa sua feature … tenendo presente i piccoli limiti nell’autofocus in situazioni complesse.

      Ciao ciao

  49. Mirko 19 agosto 2015 at 17:19 - Reply

    Salve avrei una domanda da porle…
    Ho appena acquistato un flash yongnuo yn568ex per nikon (ho una d90), prodotto recensito tempo fa anche da lei…
    Mi sono accorto che in modalità i-ttl non funziona….cioè il lampo lo fa ma probabilmente non sincronizza perche la foto esce scura…In modalità invece manuale funziona. C’è qualche impostazione che lei sappia che devo attivare? Ho forse è difettoso?
    Grazie mille in anticipo, Mirko

    • Neoz 26 agosto 2015 at 11:49 - Reply

      Ciao Mirko, non ho idea di cosa stia succedendo alla tua nikon ed al tuo flash … dovrei vederli assieme … ti consiglio di mostrare il tutto magari ad un amico che ne capisce di più …
      Da remoto non riesco a capire cosa potrebbe essere. Potrebbe non essere perfettamente compatibile con la D90 (un po’ datata) ??? E’ solo una teoria. Prova a fare qualche ricerca su internet e a rileggere bene i manuali di macchina e flash.
      Ciao ciao !

  50. Mirko 26 agosto 2015 at 09:35 - Reply

    Ciao Paolo,
    ho una domanda forse inflazionata…mi potresti consigliare un corredo di fissi Canon per la 70D per avere qualità, luminosità e non spendere una pazzia?
    Grazie e complimenti per il tuo lavoro.
    Mirko

    • Neoz 26 agosto 2015 at 12:02 - Reply

      Ciao !
      Non facile … dipende da quello che fai 😉
      Se fai ritratto 35-50-85 potrebbero bastare. Quindi come uso io … 35 f/2 stabilizzato, 50 f/1.4, 85 f/1.8 … spendi mille euro per tutto (o poco più) e la qualità è ottima senza follie.

      Ma se fai paesaggio o reportage, o street forse preferirai qualcosa con angolo di campo di più ampio … quindi magari fammi sapere cosa fai che specifico meglio il mio consiglio 😉
      Ciao ciao

      • Mirko 26 agosto 2015 at 15:34 - Reply

        Ciao!
        Diciamo che normalmente, e quindi nell’80% dei casi, faccio ritratto dei miei figli, quindi spesso in casa con poca luce o comunque al parco o giardino.
        In vacanza invece faccio un po’ di tutto, compreso paesaggio o Street…diciamo che l’uso che faccio della fotografia è molto “quotidiano”.
        Grazie ancora
        Ciao
        Mirko

        • Neoz 31 agosto 2015 at 21:12 - Reply

          Allora se ti piacciono i fissi io starei su un quartetto 24-35-50-85 da scegliere tra quelli che ti puoi permettere 😉
          Con queste focali fai praticamente di tutto e trovi lenti economiche con una resa eccezionale.

          Ciao ciao !

Leave A Comment